Guida autonoma: il volante elettrico TRW passa dal conducente al passeggero

TRW ha inventato il volante mobile che si sposta tra i sedili anteriori e riconosce la pressione delle mani quando il conducente riprende la guida

4 aprile 2014 - 7:00

Quante volte avete accostato, magari stanchi, e siete scesi dall'auto per lasciare la guida al passeggero a fianco? TRW ha presentato un volante innovativo che può passare da un lato all'altro della plancia per il cambio pilota istantaneo. La tecnologia su cui si basa il volante elettronico riconosce quando il conducente stringe la corona e mostra l'intenzione di voler riprendere i comandi alla guida autonoma. La chicca tecnologica presenta anche tutte le soluzioni per il comfort e la sicurezza che troveremo presto sulle auto di serie, come il clacson a sfioramento e un display simile alle auto da Formula1.

UN VOLANTE PER TRE – La notizia che tra qualche anno l'auto si guiderà da sola ha fatto inorridire chi è geloso del proprio volante e va su tutte le furie quando lo trova spostato di un centimetro. Chissà cosa penserà quando il passeggero potrà rimpiazzarlo stando comodamente seduto, senza muoversi affatto dal proprio sedile. Infatti non ci sarà più alcuna differenza tra il posto di guida e quello del passeggero e il volante mobile elettronico, che TRW ha presentato sul prototipo XchangE Rinspeed, potrà assistere il conducente nelle manovre di guida automatica e semiautomatica. “Il veicolo XchangE di Rinspeed con sistema di sterzo elettrico rapido (steer-by-wire – cioè senza elementi meccanici di collegamento alla scatola sterzo, ndr) su cui è installato il volante di TRW, apre le porte a un mondo di possibilità per il conducente. – spiega Guido Hirzmann, group leader, new technology, Mechatronic di TRW – Con il sensore integrato di rilevamento della pressione delle mani e il posizionamento variabile del volante, il conducente può scegliere se guidare il veicolo in modalità manuale, trasferire il controllo del veicolo al passeggero sul sedile anteriore o guidare in modalità automatica.”

LO STERZO INTELLIGENTE REAGISCE AL TOCCO – Molti dei pulsanti che oggi sono sparsi sulla consolle dell'auto sono stati riposizionati attorno all'airbag in modo razionale ed ergonomico. L'idea di estendere i confini del posto di guida ha comportato un lavoro di delocalizzazione degli interruttori normalmente azionati dal conducente, in modo che potessero seguire il volante quando passa nelle mani del passeggero. Lo sterzo cui siamo abituati sarà molto simile a quello delle supercar, con pulsanti per cambiare marcia, accendere le luci o attivare le frecce, ma reagirà anche al tocco del guidatore. Nella parte alta della corona ci sarà un display DMM (Drive Mode Manager) che identifica chi sta guidando l'auto. La lettera “A” ricorda ai passeggeri che il veicolo si trova in modalità di guida autonoma (il volante è posizionato al centro e i passeggeri possono rilassarsi o distrarsi come in gallery). Se il conducente tocca il volante, si illumina la lettera “M” (guida manuale) a indicare che l'auto è pronta a lasciare il controllo del veicolo a chi impugna il volante. Se poi si tocca il pulsante PTD (Push to Drive), il controllo passa definitivamente al conducente in totale sicurezza.

SE IL CONDUCENTE SI DISTRAE RIPRENDE I COMANDI – Il volante elettronico ideato e sviluppato da TRW implementa già le funzioni di controllo dell'attenzione del guidatore per aumentare la sicurezza di guida. Se infatti il conducente allontana le mani dal volante, riducendo la pressione sulla corona, il display DMM passa automaticamente da “M” ad “A” e il veicolo torna in modalità automatica. Come sul prototipo XchangE Rinspeed, il mobiletto centrale della plancia sarà solo un elemento di design poiché il  cambio è spostato sul volante: il conducente può inserire le posizioni di parcheggio, folle, marcia avanti e retromarcia usando i relativi pulsanti.

IL CLACSON DIVENTA TOUCH – Più ergonomia anche nell'uso degli indicatori di direzione (i pulsanti sono illuminati di bianco e, quando attivate, le relative frecce sinistra e destra lampeggiano) e dell'avvisatore acustico elettronico (EHS). Oggi per suonare il clacson bisogna esercitare una forza piuttosto decisa che nelle situazioni d'emergenza non sempre riesce spontanea. Tale forza (circa 25 Newton), di cui abbiamo parlato mostrandovi come è fatto un airbag,  serve a comprimere le molle su cui grava il peso di tutta la carica airbag (800 grammi), che altrimenti farebbe suonare il clacson su ogni asperità dell'asfalto. Con l'avvisatore acustico elettronico, invece, il clacson può essere attivato solo toccando un'area conduttiva posizionata sulla copertura dell'airbag del volante; uno dei dispositivi di sicurezza attiva e passiva TRW che abbiamo provato da vicino. “La concezione del nostro volante ridefinisce il ruolo convenzionale del volante in linea con l'evoluzione delle auto e il risultato è che la guida diventa più semplice e il livello di comfort aumenta. La tecnologia fa parte dell'impegno di TRW a sostegno della guida automatica che caratterizzerà l'auto del futuro.” conclude Hirzmann.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dispositivi anti abbandono 30 euro bonus

Dispositivi antiabbandono e omologazione: come stanno le cose?

Incentivi auto elettriche 2020

Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione

Strisce blu regolamento ticket scaduto multe

Multa divieto di sosta: a Milano scattano i controlli “automatici”