Questo sito contribuisce alla audience de

Guida autonoma: ecco i colori più sicuri per “parlare” ai pedoni

Ford ha sperimentato in un test quali colori risultano più rassicuranti per i pedoni che incontrano le auto a guida autonoma

Guida autonoma: ecco i colori più sicuri per “parlare” ai pedoni
Sulla strada che ci separa dalla guida autonoma ci sono due principali ostacoli. Il primo è sicuramente di tipo tecnologico; ad oggi nessun costruttore è in grado di dirci con precisione quanto saranno in strada le auto a guida 100% autonoma, il secondo è di tipo psicologico. Automobilisti e pedoni stentano a fidarsi delle auto senza driver. Ecco che Ford mette in campo una ricerca, insieme con Hella, per testare su strada una barra luminosa intelligente da applicare sulle future auto a guida autonoma. Il dispositivo, di immediata comprensione, permette ai pedoni di sapere in anticipo quali decisioni la vettura autonoma ha intenzione di prendere. L'obiettivo è quello di introdurre in Nord America, entro il 2021, il primo veicolo progettato per la guida autonoma. Vediamo i dettagli.

QUESTIONE DI FIDUCIA

Ci capita spesso di ricorrere alla comunicazione non verbale. Tramite gesti delle mani, cenni della testa e le posizioni dei pollici possiamo comunicare il nostro stato d'animo ed anche messaggi specifici. Si tratta di segnali spesso utilizzati da pedoni e ciclisti per capirsi vicendevolmente. Ecco allora che Ford, al fine di migliorare la comunicazione tra utenti della strada e veicoli a guida autonoma, intende esplorare nuovi terreni d'azione. Il brand ha effettuato una serie di test utilizzando un barra luminosa per indicare le diverse manovre di guida del proprio veicolo di prova. Questa sperimentazione fa parte del programma di ricerca volto allo sviluppo di un sistema di riferimento per la comunicazione che ambisce ad integrare i veicoli autonomi a perfettamente con gli altri utenti della strada (Leggi a Modena il primo master sulla guida autonoma con FCA). Durante i test il conducente del mezzo, a guida non autonoma, ha "indossato" una particolare tuta in grado di nasconderlo alla vista dei passanti. Progettata per sembrare a tutti gli effetti un sedile, la tuta crea, negli utenti della strada, l'illusione di vedere un veicolo completamente autonomo, fattore fondamentale per valutarne realmente le interazioni.

LA BARRA LUMINOSA

I ricercatori hanno potuto così valutare le reazioni ai segnali luminosi trasmessi da una barra luminosa, montata sul tetto, che lampeggiava nei colori bianco, viola e turchese per indicare la marcia, la sosta o il dare la precedenza al mezzo. Thorsten Warwel, Manager, Core Lighting, Ford of Europe ha dichiarato:"Le persone hanno bisogno di fidarsi dei veicoli autonomi e di sviluppare un metodo universale di comunicazione visiva che sia la chiave di tutto. L'idea di trasformare qualcuno in Human Car Seat è emersa durante un momento di pausa e c'è stata subito la consapevolezza che questo fosse il modo migliore e più efficace per scoprire ciò che ci serviva per mettere in atto il progetto". Lo studio nasce dalla collaborazione con la Chemnitz University of Technology, in Germania e vuole verificare l'efficacia di altri due colori per i segnali luminosi, ed una nuova posizione della barra sul tetto.

SPERIMENTAZIONE IN CORSO

La sperimentazione ha dimostrato che il 60% delle 173 persone intervistate, dopo aver incrociato il veicolo di prova ha pensato davvero che si trattasse di un veicolo autonomo. Sommando i feedback di altre 1.600 persone, è emerso che il turchese è il colore preferito, in quanto più evidente del bianco e viene meno confuso con il rosso rispetto al viola. I passanti hanno risposto positivamente alla vista della segnaletica luminosa, e ciò ha spinto i ricercatori a voler procedere per affinare tale linguaggio (Leggi se hai bevuto troppo l'auto a guida autonoma ti porta dalla polizia). Ford ha condotto un'altra serie di test insieme ad Hella, durate i quali i ricercatori hanno valutato ulteriori posizioni per le luci. Il brand americano mira ad introdurre entro il 2021, il primo veicolo progettato per la guida autonoma ed è per questo che ha scelto di puntare sulla fiducia degli utenti della strada. 

Pubblicato in Sistemi di sicurezza il 08 Febbraio 2019 | Autore: Redazione


Commenti


Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri