Grave incidente sull'Andria-Trani: a quando la messa in sicurezza?

L'Associazione "Io ci Sono!", invia un report dell' ennesimo incidente stradale e pone una drammatica domanda. Quando finalmente inizieranno i lavori di allargamento e messa in sicurezza?

22 ottobre 2010 - 7:00

L'Associazione “Io ci Sono!”, invia un report dell' ennesimo incidente stradale e pone una drammatica domanda. Quando finalmente inizieranno i lavori di allargamento e messa in sicurezza?

“Strada provinciale Andria – Trani: l'incompiuta ma anche lo scenario di ripetuti e gravissimi incidenti stradali.
Questa mattina, ore 13,40, un incidente pauroso ha coinvolto due autovetture. Coloro che in quel momento si trovavano a percorrere la pericolosa strada provinciale si sono subito accorti che qualcosa di grave era accaduto. Le nostre immagini allegate, scattate da un nostro aderente che si trovava sul posto, mostrano chiaramente una Renault Twingo di colore bianco, completamente distrutta.

E' accaduto al pericolosissimo svincolo Trani Nord sulla Statale 16 bis, a pochissimi chilometri da Trani.
Delle due auto coinvolte, la Twingo, con a bordo un uomo ed una donna, dopo l'urto con una Audi A3, si è schiantata contro un palo.

La donna a bordo dell'utilitaria bianca è subito apparsa in gravi condizioni e perdeva sangue dalla bocca.
Immediatamente soccorsa dagli operatori del 118 è stata trasportata d'urgenza all'ospedale “Bonomo” di Andria. Pare che la donna estratta dalla lamiere sia grave ma non in pericolo di vita.
Siamo ancora una volta indignati per la leggerezza con la quale, da decenni, si parla ma si parla soltanto, della messa in sicurezza della pericolosa strada provinciale Andria-Trani.

Puntualmente arrivano comunicati che danno imminenti l'inizio dei lavori per spendere i 12 milioni di euro stanziati per la sua messa in sicurezza, rivenienti da fondi CIPE.
Intanto il pericolo è sempre lì. Lui non aspetta le campagne elettorali; non ha nulla a che vedere con i tempi lunghissimi della politica; al pericolo non importa chi deve tagliare i nastri e chi deve appropriarsi dei meriti. No, al pericolo non glie ne frega niente di tutto ciò. Lui è sempre in agguato ed è pronto a colpire, senza guardare in faccia a nessuno.
Le immagini che alleghiamo dovrebbero essere guardate molto bene da coloro che hanno la responsabilità dei mancati interventi, sperando che almeno si vergognino un pò e si indignino, come stiamo facendo tutti noi in questo momento”.

Associazione “Io Ci Sono!” – Andria

 

fonte – andrialive.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)