Gli italiani non possono fare a meno dell'auto

Il 67% degli italiani utilizza l'auto almeno una volta al giorno, sia come conducente che come passeggero. Nessuno ci batte in Europa

4 luglio 2014 - 12:50

Nonostante la crisi, gli italiani si confermano come la popolazione europea che utilizza di più l'automobile. Il 67% di noi, praticamente due persone su tre, ci salgono almeno una volta al giorno, mettendosi al posto guida o accomodandosi sul sedile del passeggero. Il dato è emerso dall'ultimo studio ISFORT (Istituto superiore di formazione e ricerca per i trasporti). Questo dato ci posiziona al top della classifica europea, come massimi utilizzatori dell'auto, visto che solo il 9% di noi ne fa del tutto a meno, mentre il 21% sale in macchina almeno due volte a settimana e il 3% una volta al mese.

LA MEDIA EUROPEA E' UNO SU DUE – Una bella differenza con il resto dei paesi europei, visto che la media di utilizzo è del 50%. Diamo anche un discreto distacco ai secondi classificati, ovvero i nostri 'cugini' transalpini, che arrivano al 60%. La percentuale scende ancora in maniera consistente arrivando al terzo posto, occupato dai tedeschi con il 54% e al quarto, appannaggio dei britannici, che con il 50% sono perfettamente in linea con la media europea. La Top Five degli utilizzatori delle auto è chiusa dalla Spagna, con una percentuale che scende al 39%. Guardando ancora all'Europa, in media una persona su due utilizza l'automobile almeno una volta al giorno, il 26% la prende due volte a settimana, il 12% due volte al mese e il 12% non sale mai a bordo, nemmeno come passeggero.

IL TRASPORTO PUBBLICO E' CARENTE – Diverse ragioni spiegano il primato italiano ma la più importante è la mancanza, in moltissimi casi, di alternative all'uso dell'automobile, viste le carenze del nostro sistema di trasporto pubblico, tanto quello che serve le aree urbane quanto quello che dovrebbe garantire gli spostamenti quotidiani ai pendolari. Questa situazione viene confermata dai dati sull'uso di mezzi pubblici. Infatti la stessa ricerca mette in evidenza che in Italia ben il 43% della popolazione non usa mai i trasporti pubblici, contro una media europea del 29%.

MA LE INTENZIONI SONO BUONE – Tuttavia gli italiani, avendone le possibilità, vorrebbero modificare le loro abitudini. Infatti il 65% degli intervistati dichiara che vorrebbe ridurre l'uso dell'automobile nelle brevi percorrenze, mentre il 56% dichiara di aver realizzato questa scelta. La seconda posizione è occupata dalle uscite nel tempo libero, infatti il 41,3% degli intervistati ammette di aver ridotto i momenti di svago. Il 30,6% degli automobilisti ha condiviso con altri passeggeri i percorsi abituali e il 26% dichiara di utilizzare maggiormente la bicicletta. È più interessante, invece, il dato sulla scelta di cambio di modalità per gli spostamenti abituali poiché il 15,2% degli italiani afferma di usare maggiormente i mezzi pubblici. Sfiora il 10% il pensiero di liberarsi della seconda auto, ma solo il 2,3% assicura di averla venduta.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto abbandonate suolo pubblico privato

Auto abbandonate: come rimuoverle dal suolo pubblico e privato

Guard rail non a norma: Comune di Roma condannato in appello

Guai in Italia per FCA: l’accusa del Fisco di aver “nascosto” 5 miliardi