Gli autisti ATAC sono risultati positivi al drogatest?

A leggere i risultati pubblicati all'interno del programma europeo "Isste" dedicato alla guida sicura per gli autisti dei mezzi pubblici sembrerebbe proprio di no. A dir la verità 14 autisti...

2 aprile 2010 - 18:33

A leggere i risultati pubblicati all'interno del programma europeo “Isste” dedicato alla guida sicura per gli autisti dei mezzi pubblici sembrerebbe proprio di no. A dir la verità 14 autisti sono stati trovati positivi ma se li confrontiamo con gli oltre 14.000 test effettuati dall'ATAC nel 2009 il dato non appare preoccupante.

Va bene che già 14 test positivi non sono da trascurare ma dall'ATAC rassicurano tutti: i soggetti trovati positivi sono già stati sospesi dalle loro mansioni e avviati a parcorsi di riabilitazione gestiti dall'azienda. Un vero esempio di azienda attenta alla sicurezza.

Tutto il contrario avviene a Palermo dove un autista dell'AMAT, l'anno scorso, è stato protagonista di un incidente mortale avvenuto di notte in una delle vie principali della città. Tutti gli elementi gli hanno dato torto (ha letteralmente falciato un malcapitato motociclista) ma l'AMAT non ha mai preso provvedimenti nei confronti dell'autista che, con la probabile complicità della polizia municipale, non ha nennemo ricevuto la sospensione della patente. Un avvocato di Palermo sta facendo battaglia ma le istituzioni (l'AMAT è del Comune) ovviamente non lo stanno aiutando. L'autista sarà stato ubriaco o drogato? Nessuno si è curato di capirlo.

Restando sempre in tema di controlli sono proprio curioso di sapere cosa succederebbe a Milano se anche l'ATM si attivasse a “testare” i propri autisti, non limitandosi però solo al drogatest ma estendendo i controlli anche all'alcol. I troppi incidenti che avvengono a Milano non possono essere solo il frutto di una mobilità pubblica al collasso dove in alcuni incroci la confusione regna sovrana, ci deve essere qualcosa sotto che forse non si vuole scoprire.

La pensa come noi anche Maurizio Caprino che nel suo blog pone un interrogativo anche sul vasto, e pericoloso, mondo dei tassisti. E se venissero controllati anche loro?

La risposta appare scontata ma non confortata da alcun dato, pertanto le conclusioni le lasciamo fare a voi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

E-fuel insufficienti: copriranno il 2% delle auto ICE nel 2035

Telepass per pagare il Traghetto Stretto di Messina: come funziona?

San Gottardo: non siamo pronti agli incendi di camion elettrici