Giro in Ferrari col botto: la supercar distrutta contro un muro

Un turista facoltoso si improvvisa pilota di una Ferrari noleggiata a Maranello ma si schianta. Il Comune non fa nulla per la sicurezza dei cittadini

16 luglio 2014 - 18:53

Lo spettacolo che danno i turisti per le strade di Maranello al volante di bolidi presi a noleggio ha scatenato più volte l'ira dei cittadini che oltre a dover sopportare il fracasso di chi al verde schiaccia sull'acceleratore, devono guardarsi bene dall'attraversare la strada nel momento sbagliato. Il video che vi proponiamo di seguito testimonia ancora una volta quanto sia facile e pericoloso mettersi al volante di un'auto ad alte prestazioni per un giro di prova in strada, senza l'esperienza necessaria ma con i soldi che servono. Intanto ci chiediamo perché il Comune di Maranello e quelli limitrofi permettono ai noleggiatori delle città emiliane di agire indisturbati. Forse devono colorarsi drammaticamente di rosso le strade prima che la Polizia locale blocchi gli aspiranti “piloti per un giorno”?

STOP AI TEST DRIVE SU STRADA – Stavolta è il turno di un turista straniero che a bordo di una Ferrari California sfida i suoi limiti sguizzando nel traffico di Maranello. La difficoltà a comprendere le indicazioni in italiano del noleggiatore mista a un'inadeguata preparazione tecnica del pilota improvvisato hanno spedito la Ferrari contro il muro di una villetta. Così, il capriccio dell'incosciente di turno riporta  fortunatamente senza feriti alla ribalta la necessità di istituire una patente speciale per i conducenti di supercar e consentire i test drive solo in un circuito chiuso al traffico. L'emozione di vivere per pochi minuti un sogno a quattro ruote continua a trasformarsi nell'incubo dei cittadini di Maranello, che dal Comune hanno ottenuto solo un accordo tra noleggiatori e istituzioni sui limiti di velocità finito in un nulla di fatto. Nel video che segue le imprecazioni del noleggiatore che assiste impotente all'impatto violento si sprecano e riflettono in pieno le critiche degli abitanti della città: “Piano! Ti avevo detto piano!”.

IL COMUNE CON LE MANI IN MANO – L'incidente con la Ferrari California noleggiata a Maranello non è poi tanto diverso da quello della Ferrari che si è schiantata a Bari sulla tangenziale appena ritirata dalla concessionaria. Da queste immagini, purtroppo a volte macchiate del sangue di incolpevoli innocenti, si dovrebbe prendere l'utile spunto per una sana riflessione: i controlli elettronici (ESP, ASR, TCS, ecc), presenti anche sulle auto comuni, non si sostituiscono al guidatore. Non parliamo poi di chi raggiunge il culmine della presunzione disattivandoli volontariamente, come nel video sopra, senza mostrare la benché minima abilità nel gestire un sovrasterzo di potenza. Ad ogni modo, ci chiediamo come mai nel comune di Maranello e in quelli limitrofi continuino a sfrecciare indisturbate Ferrari, Maserati e Lamborghini affidate alle mani inesperte di persone comuni, che trasformano le strade in circuiti da gara sotto il naso dei vigili urbani. Che ci sia qualche funzionario appassionato di motori? O quelle supercar a noleggio sono troppo veloci anche per gli autovelox in dotazione alla Polizia locale?

4 commenti

Daniele
22:25, 16 luglio 2014

Che gran figura di…

A prescindere dal fatto che l'importante è che nessuno si sia fatto male, mi chiedo: vero che quanto accaduto sopra potrebbe succedere con molte altre vetture, ma possibile che non si possa obbligare gli aspiranti conducenti di questi bolidi a provarli solo in pista?

Daniele
23:20, 17 luglio 2014

senza considerare il fatto che al min. 1:03 il conducente si ferma al semaforo rosso sulla corsia con obbligo di svolta a sx e, non appena scatta il verde, tira dritto. Ma… il noleggiatore che fa? non dice nulla?

Paoblog
10:47, 18 luglio 2014

@Daniele: il cattivo uso delle corsie direzionali è una prassi comune ovvero se lo fanno su una Citroen C1 figurati su una Ferrari… con conducenti a dir poco improvvisati…
Vedi: http://paoblog.net/2013/06/03/sicurezza-stradale-192/

gecodorato
17:46, 30 luglio 2014

Se state attenti in un rettilineo l'amico si gira verso la camera e sembra che dica 200 e dopo qualche secondo 248…..di che parliamo?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Esame patente: come funziona e quanto costa nei vari Paesi del mondo

Taxi NCC Decreto Cura-Italia

Decreto Ristori: indennizzi anche per taxi e NCC, ecco quali

Cambio gomme invernali: solo il 34% va in officina in Germania