Giro d'Italia – : 700 alunni a scuola di sicurezza stradale su pullman Polstrada

Non solo "patente e libretto" ma sopratutto docenti qualificati delle norme del codice della strada. Sono stati oltre 700 fino ad ora gli alunni delle scuole - dalle elementari alle superiori - che so

18 maggio 2010 - 21:06

Non solo “patente e libretto” ma sopratutto docenti qualificati delle norme del codice della strada. Sono stati oltre 700 fino ad ora gli alunni delle scuole – dalle elementari alle superiori – che sono andati a lezione di sicurezza stradale sull'autobus della Polizia di Stato che segue anche quest'anno il Giro d'Italia.

Il pullman della Polizia per il tredicesimo anno consecutivo é stato adibito ad aula multimediale didattica e spazio espositivo itinerante, sul quale sono state installate quattro postazioni informatiche dotate di programmi e videogiochi educativi – quali simulazioni di guida – con cui viene richiamata l'attenzione sul rispetto delle regole fondamentali della circolazione stradale. Tappa dopo tappa, regione dopo regione, dal Nord al Sud, il personale della Polizia Stradale ha incontrato e incontrerà fino alla fine del Giro, i giovani per un approccio “leggero”, ma non per questo non efficace, alla educazione stradale, soprattutto in funzione della prevenzione.

“L'intento della Polizia Stradale – spiega il Commissario capo Ilaria Niccolini, coordinatore del pullman azzurro insieme alla collega Lara Panella e al vicequestore Piero Caramelli – è quello di imprimere nei ragazzi, dai piccolissimi delle elementari sino agli studenti delle superiori, con approccio e metodologie diversi a seconda della fascia di età cui sono rivolti, i concetti base della sicurezza stradale, concepiti non tanto come regole astratte da rispettare in quanto norme del codice della strada, ma come presupposti fondamentali posti a tutela di interessi sociali, primo tra tutti l'incolumità propria e degli altri”.

Ospiti del pullman azzurro durante la corsa rosa tanti campioni del passato e del presente tra cui Francesco Moser e Paolo Bettini.

La Polizia Stradale, presente sin dal 1946 al Giro d'Italia con il delicato compito di effettuare il servizio di scorta ai ciclisti – affidato storicamente al Compartimento di Milano (comandante della scorta è il vicequestore Massimo Bentivegna) assicura la tutela in tutte le fasi della competizione. Sul pullman azzurro in particolare vengono ospitate quest'anno scolaresche selezionate nell'ambito del progetto 'Biciscuola'.

fonte – regione.vda.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SicurAUTO.it al convegno sulla sicurezza delle batterie al Litio

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona