Questo sito contribuisce alla audience de

Gilet ad alta visibilità: in Germania diventa obbligatorio solo ora

Dal 1 luglio 2014 la Germania impone il gilet riflettente agli automobilisti, ma in Italia è obbligatorio indossarlo da 10 anni

Gilet ad alta visibilità: in Germania diventa obbligatorio solo ora
La Germania ha finalmente deciso di rendere obbligatorio il gilet ad alta visibilità per gli automobilisti tedeschi. Il giubbotto catarifrangente, che in Italia è obbligatorio indossare se si scende dall'auto di sera, dal prossimo luglio sarà controllato dalla Polizia tedesca su tutte le auto. Ma come è possibile che la Germania, modello di efficienza e sicurezza delle infrastrutture, è dietro di 10 anni rispetto all'Italia?

L'OBBLIGO VALE ANCHE PER I TURISTI MA SOLO IN AUTO

E' stano che proprio la Germania e la Svizzera, tra i Paesi europei più efficienti che fanno  della sicurezza stradale una loro icona, sono ancor i soli tra i pochi a non imporre il gilet ad alta visibilità agli automobilisti. Mentre la Svizzera, infatti, continuerà solo a consigliarlo agli automobilisti, in Germania diventerà obbligatorio tenerlo in auto dal 1 luglio 2014 e l'obbligo scatterà anche per chi passa i confini della Germania solo per le vacanze. Un problema che non dovrebbe preoccupare più di tanto gli automobilisti italiani, visto che da noi il gilet è un equipaggiamento obbligatorio già dal 2004 in Italia. Mentre da noi però è obbligatorio indossarlo se si scende dall'auto in caso di scarsa visibilità o maltempo (art.162 del CdS), in Germania gli automobilisti che non saranno in grado di mostrarlo alla Polizia durante i normali controlli su strada rischieranno una multa. L'obbligo tedesco di tenerlo a bordo però stranamente non è esteso ai motociclisti e camperisti.

COME DEVE ESSERE IL GILET RIFLETTENTE

Il gilet (o bretelle riflettenti) ad alta visibilità deve riportare la marchiatura CE e il simbolo della norma UNI EN 471, che detta le caratteristiche per gli indumenti da lavoro delle forze di polizia e degli addetti ai cantieri stradali. In Italia è indispensabile indossarlo, ad esempio in caso di panne, non solo per evitare la multa di 39 euro e 2 punti in meno sulla patente ma per la propria sicurezza. L'ideale sarebbe averne uno per ogni passeggero trasportabile, poiché in caso d'incidente tutti devono poter abbandonare l'auto e mettersi al riparo in totale sicurezza, anche se il Codice della Strada tiene conto del solo conducente in caso di panne. Averne almeno due pronti all'uso e non nel bagagliaio è fondamentale (vedi le istruzioni per non finire uccisi in autostrada).

OGNI PAESE FA NORME A SE

E' davvero curioso osservare come in Europa l'applicazione delle norme sia così varia da obbligare chi attraversa spesso le frontiere a conoscere i regolamenti stradali di ogni Paese. Il gilet ad alta visibilità è obbligatorio in quasi tutta l'Unione Europea tranne in Svizzera, dove invece sono obbligatorio i fari accesi di giorno. Lo stesso vale per Bosnia-Erzegovina, mentre in Ucraina i fari sono obbligatori di giorno solo durante l'inverno, a differenza di Portogallo, Bielorussia, Grecia e Regno Unito dove si raccomanda l'uso dei fari anche di giorno. In allegato trovate la mappa dei Paesi europei dove è obbligatorio tenere a bordo il gilet ad alta visibilità.

Pubblicato in Attualità il 28 Maggio 2014 | Autore: Donato D'Ambrosi


Commenti


Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri