Geely spenderà 11 miliardi di dollari per Volvo

Il Gruppo cinese Geely, proprietaria di Volvo, investirà 11 miliardi di dollari per i nuovi modelli della Casa svedese

11 aprile 2012 - 7:30

La cinese Geely conta di investire 11 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni per consolidare le attività Volvo: lo rivela il magazine tedesco “Wirtschaftswoche”, che cita il presidente Li Shufu.

DALLA SVEZIA ALLA CINA – Geely intende irrobustire Volvo soprattutto in Cina, con la costruzione di una fabbrica per la produzione di motori e di un centro ricerca e sviluppo. In questo modo, le vendite Volvo in Cina dovrebbero crescere a 200.000 unità l'anno entro il 2014, contro le 50.000 vendute bel 2011. La Casa cinese mira quindi a una politica aggressiva nel proprio Paese, per far fruttare l'investimento di circa 1,8 miliardi di dollari americani nel 2010, quando comprò da Ford una moribonda Volvo (ora rivitalizzata), pagandola un terzo di quanto gli americani sborsarono 10 anni prima.

SECONDO PASSO – E così, dopo aver avuto accesso a una tecnologia preziosa come quella di Volvo, specie in materia di sicurezza, Geely effettua il secondo passo: irrobustire il marchio svedese in casa propria, in Cina. Proprio a metà marzo, Volvo e la proprietaria cinese Geely avevano firmato un memorandum d'intesa per rafforzare la loro collaborazione, coinvolgendo le aree dei piccoli motori e di una piattaforma per compatte. Intanto, entro il 2014, Volvo lancerà in Giappone varianti ibride diesel e ibride plug-in: i cinesi puntano sulla Casa svedese anche per sfondare nel settore delle macchine con doppio motore, a scoppio ed elettrico. Inoltre, Volvo aprirà una nuova a Copenhagen per lo sviluppo dei sistemi HMI (Interfaccia Uomo-Macchina), un modo per far crescere l'interattivià fra guidatore e auto, grazie anche a Internet.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Mal d’auto: i passeggeri giovani soffrono più degli over60

Toyota più sicure con pedoni: l’auto impedirà le partenze involontarie

Car sharing a lungo termine a Milano

Car sharing a lungo termine: a Milano l’auto si noleggia per 7 giorni