Ford e Microsoft insieme per la sicurezza

I due colossi collaboreranno per la ricerca di nuove tecnologie a salvaguardia della salute delle persone durante la guida

17 gennaio 2012 - 7:00

L'evento è stato annunciato durante il discorso di apertura della conferenza sulla salute “Dottore in auto” all'International CES (Consumer Electronics Show). Il fine è quello di rendere l'auto un luogo più sicuro anche attraverso il potenziamento dei sistemi di comunicazione.

FORD SYNC – Gary Strumolo, Manager del reparto ricerca Ford, ci spiega che le persone oggi passano molto più tempo in auto e prestano molta più attenzione all'aspetto della sicurezza. La Ford non volendo essere da meno ha considerato il problema soprattutto sul fronte della comunicazione d'emergenza durante la guida. Così la tecnologia Ford SYNC, nota piattaforma per la connessione ed il controllo facilitato attraverso l'uso della sola voce di dispositivi mobili come smartphone e tablet, si arricchisce oggi di nuove funzionalità a salvaguardia della salute.

IL FENOMENO IN NUMERI – Oggi molte persone visitano siti internet sul benessere e la salute del corpo e solo successivamente si recano dal dottore, magari pensando già di sapere cosa li affligga. Questa pratica è ormai la più diffusa sul web dopo le email e le ricerche generiche. Ne capiamo il motivo leggendo i dati della ricerca compiuta dalla Pew (noto ente di ricerca americano). Secondo i dati raccolti infatti, il 93% delle persone intervistate preferisce il web al dottore perché è più conveniente (tutti conosciamo i costi del servizio sanitario americano); l'83% ha addirittura affermato di ricevere dal web più informazioni che dal medico. Infine l'80% del campione ha affermato che preferisce ricevere questo tipo di informazioni in privato. Tutto questo spiegherebbe perché esistono ben 17,000 applicazioni sul tema sanitario disponibili per smartphone, destinate ad aumentare giacché nel 2015 ci si aspetta che 500 milioni di persone ne faranno uso. Ancora Strumolo spiega che proprio questi dati, presi assieme, indicano quale sia la strada da seguire anche in campo automobilistico.

LA RISPOSTA FORD – “The car that cares” (L'auto che ci tiene), questo lo slogan scelto da Ford per comunicare le proprie intenzioni future. La rinnovata piattaforma Fors Sync, “si prenderà cura di noi” utilizzando informazioni quali la pressione sanguigna ed il livello di glucosio insieme ai dati comportamentali condivisi da parte dell'utente per far conoscere in tempo reale le condizioni di salute di chi si pone alla guida del veicolo. Per rendere possibile un simile risultato è stata coinvolta Microsoft che ha permesso di tradurre le informazioni provenienti dai sensori del veicolo in un applicazione “Hands-free”, ovvero con la quale l'utente potrà interfacciarsi anche con il solo uso della voce o con un Touch-screen. Insomma la macchina del futuro oltre a darci informazioni tramite il computer di bordo su autonomia chilometrica, temperatura esterna etc, potrà segnalarci se avremo la pressione bassa e addirittura chiamare i soccorsi al posto nostro in caso di bisogno o d'incidente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SicurAUTO.it al convegno sulla sicurezza delle batterie al Litio

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona