Questo sito contribuisce alla audience de

FCA: parte la ristrutturazione da 5,8 milioni per test e produzione Ram

Archiviata la Chrysler 200, FCA rivoluziona lo stabilimento USA che avrà anche un circuito annesso per testare i futuri pickup

FCA: parte la ristrutturazione da 5,8 milioni per test e produzione Ram
Dalla fabbrica di Sterling Heights, nata per la fornitura di missili per l'esercito americano sta per terminare la produzione della Chrysler 200. FCA ha investito circa 5.8 milioni di dollari per rinnovare lo stabilimento ed adattarlo alle future produzioni di pickup, con tanto di pista di test per garantire non solo una maggiore affidabilità ma anche lo sviluppo di nuovi veicoli direttamente in loco.

RICONVERSIONE STABILIMENTO

FCA è in procinto di convertire lo stabilimento di Sterling Heights per adattarlo alla produzione dei nuovi pickup in arrivo dagli ingegneri della RAM, una volta terminata la produzione della Chrysler 200. Il sito è in attività dal 1953 per la produzione di missili, ma solo negli anni '80 è arrivato alla Chrysler dopo essere stato riconvertito per la produzione di veicoli. Il piano di ristrutturazione complessivo costerà quasi 1 miliardo di dollari, che verranno destinati ad una serie di miglioramenti che chiameranno in causa più aree della produzione.

ANCHE UNA PISTA DI TEST

Nei piani di FCA per la ristrutturazione dello stabilimento c'è anche la volontà di aggiungere una pista di test, per garantire prodotti sempre più affidabili e per riuscirne a sviluppare di nuovi in loco, abbattendo i costi complessivi dei progetti in cantiere (leggi della nostra visita al Centro Sicurezza Fiat di Orbassano). Solo le strutture per i test costeranno circa 5.8 milioni di dollari, ai quali verranno affiancati investimenti per nuove macchine ed equipaggiamenti per le linee di assemblaggio (940 milioni di dollari), upgrade per il reparto verniciatura (42 milioni di dollari) e per la struttura in sé (72 milioni di dollari).

SEMPRE PIU' PICKUP

L'interesse americano verso i pickup è sempre stato altissimo, così influente da riuscire a spingere qualche modello anche in Europa (noi abbiamo provato in anteprima il Fiat Fullback, leggi qui cosa ne pensiamo), notoriamente più incline ad altri segmenti. La produzione di veicoli RAM (leggi il richiamo previsto per i RAM)in questo stabilimento riuscirà a dare un valore aggiuntivo non solo a livello tecnologico ma anche di immagine, poiché il Gruppo FCA riesce a rafforzarsi sempre più negli USA sfruttando brand che hanno un'immagine sociale di spicco e sono già ben inserite nel "cuore" degli americani.

Pubblicato in Attualità il 10 Ottobre 2016 | Autore: Claudio Anniciello


Tags:

Commenti


Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri