Falsi contratti di lavoro Anas: attenzione ai truffatori

L'Anas si costituisce parte lesa per un tentativo di truffa con un falso contratto di lavoro firmato da un ignaro cittadino di Bari.

5 maggio 2011 - 14:02

L'Anas si costituisce parte lesa per un tentativo di truffa con un falso contratto di lavoro. Immediatamente allertate le Forze dell'Ordine che si sono messe subito alla ricerca del truffatore.

CONTRATTO FALSO – L'Anas comunica che un cittadino si è presentato ieri mattina presso la Direzione Regionale Anas per la Sicilia chiedendo di prendere servizio ed esibendo un contratto di lavoro a tempo indeterminato, rivelatosi falso. L'Anas ha immediatamente allertato le Forze dell'Ordine e ha dato mandato ai suoi legali di costituirsi parte lesa per il tentativo di truffa della quale è stato vittima l'ignaro cittadino e l'Azienda medesima.

FIRMATO A BARI – La persona ha riferito agli inquirenti intervenuti di aver sottoscritto il falso contratto con un sedicente funzionario dell'Anas presso un non meglio precisato bar di Bari e di avergli anticipato “il pagamento della pigione per l'affitto di un immobile da utilizzare ad uso personale”. Evidentemente l'interesse del truffatore è proprio quello di incassare questa pigione e poi sparire con il denaro. Ovviamente sia il contratto di lavoro che quelli di affitto erano assolutamente falsi.

RACCOMANDAZIONI – L'Anas invita a non dar credito a chi propone contratti di lavoro al di fuori delle sedi istituzionali dell'Azienda e ricorda che sul sito www.stradeanas.it, nella sezione “lavora con noi”, sono descritte le opportunità e le modalità di accesso alla selezione del personale. L'Anas diffida, inoltre, chiunque a falsificare o produrre documenti con carta intestata dell'Azienda.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incentivi auto Lombardia 2021

Incentivi auto Lombardia 2021: fino a 8.000 euro con rottamazione

ASPI nuove colonnine di ricarica

ASPI: 400 nuove colonnine di ricarica da febbraio 2021

Tempi di guida e riposo degli autisti

Tempi di guida e riposo degli autisti di autobus extraurbani