Esodo – Anas: piu' traffico ma meno incidenti e disagi

"Nella stagione di maggior lavoro sulle strade - ha detto il Direttore del Servizio di Polizia Stradale - l'impegno della Polizia Stradale e delle altre forze di polizia ha consentito di dare ...

8 settembre 2010 - 13:05

E sul fronte degli incidenti, sembra che il nuovo codice della strada abbia avuto un effetto positivo.

“Nella stagione di maggior lavoro sulle strade – ha detto il Direttore del Servizio di Polizia Stradale – l'impegno della Polizia Stradale e delle altre forze di polizia ha consentito di dare immediata attuazione ad una riforma cosi' vasta e complessa come le recenti modifiche al codice della strada.

Il bilancio positivo in termini di abbattimento della mortalita' e di minori disagi all'utenza sono i migliori risultati di un'attivita' di pianificazione iniziata per tempo da Viabilita' Italia e di una rete di prevenzione e controllo realizzata attraverso un impegno corale di tutti, compresa una maggiore prudenza da parte degli utenti”. Soddisfazione anche dal presidente dell'Automobile Club d'Italia. “Il bilancio dell'esodo – ha commentato Gelpi – evidenzia due grandi risultati positivi: da una parte, la diminuzione degli incidenti sulle strade delle vacanze, segno di una maggiore prudenza degli automobilisti grazie anche all'aumento dei controlli delle Forze dell'Ordine e alle nuove norme varate dal Parlamento; dall'altra, il miglioramento dei flussi di circolazione, frutto della nuova attenzione degli italiani per una mobilita' sostenibile. Sono state oltre 8.000 ad agosto le richieste all'ACI 803.116 di informazioni sui percorsi alternativi alle principali arterie: prima fra tutte la A3 Salerno-Reggio Calabria, seguita dal tratto toscano dell'Aurelia e dalle dorsali sicule Messina-Siracusa e Messina-Palermo. In aggiunta alla storica attivita' di soccorso stradale, che ha contato 47.000 interventi nelle settimane dell'esodo, quest'anno l'ACI ha sperimentato nuove formule di assistenza ai viaggiatori, improntate sulla prevenzione: uno speciale presidio meccanico a Messina, in prossimita' degli imbarchi dei traghetti, ha effettuato check-up gratuiti sullo stato delle auto in viaggio”.

Secondo una nota dell'Anas, “l'esodo che si e' appena concluso ha visto impegnati migliaia di uomini, in particolare, la Polizia stradale ha predisposto 39.800 pattuglie su tutta la rete autostradale nazionale, dove sono stati impegnati 1.820 addetti alla viabilita', 1.600 veicoli, sono stati attivati 1100 pannelli a messaggio variabile e 2.140 telecamere, mentre sulla rete stradale e autostradale Anas hanno operato in turnazione circa 1.650 unita' e 750 automezzi, con circa 800 telecamere e 180 pannelli a Messaggio Variabile. Bisogna inoltre considerare ulteriori 6.000 operatori ripartiti tra organizzazioni per il soccorso sanitario, protezione civile, soccorso meccanico e imprese di manutenzione”.

fonte – agi.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli italiani fanno meno km degli altri automobilisti in Europa

Metano auto

Metano auto: aumento del contributo gestione bombole dal 1° ottobre

Come guadagnare un reddito extra dal proprio garage