Entro 5 anni il 30% delle vendite di auto sarà Ibrido o Elettrico

Enormi opportunità di mercato per nuovi investitori quali i fornitori di servizi e di stazioni di ricarica, ad affermarlo è la Frost & Sullivan

28 giugno 2011 - 11:55

L'avanzata del mercato dei veicoli elettrici e ibridi continua inesorabile a livello globale. Entro il 2016, e cioe' nel giro di 5 anni, circa il 30 per cento delle vendite di veicoli a livello globale sara' costituito da ibridi, elettrici e a carburanti alternativi. Percentuale che era ferma al 13% nel 2009. Un enorme balzo in avanti con veicoli ibridi ed elettrici che faranno la parte del leone con una crescita di oltre l'80%.

2 MILIONI DI VEICOLI – Questi alcuni dei dati presentati dal consulente di Frost & Sullivan Matteo Valente intervenuto al convegno “ElettriCar – Come Operare e Fare Business nel Mercato delle Auto Elettriche”, organizzato dall'Istituto Internazionale di Ricerca a Milano. Frost & Sullivan prevede, inoltre, la vendita di oltre 2 milioni di veicoli elettrici ed ibridi a livello globale entro il 2017, ed ipotizza che entro il 2020 il 7% dei trasporti mondiali sara' effettuato con veicoli elettrici o ibridi. Basti pensare che soltanto un anno fa sono stati presentati circa 80 diversi veicoli elettrici dalle case produttrici e per il 2017 ci si aspetta che oltre 150 nuovi veicoli vengano proposti sul mercato.

NUOVE OPPORTUNITA' – Enormi le opportunita' di mercato e non soltanto per le economie emergenti. “I veicoli elettrici richiederanno un ecosistema particolarmente complesso e funzionale che offrirà opportunità di mercato per nuovi investitori quali i fornitori di servizi e di stazioni di ricarica – commenta Valente. – Frost & Sullivan ritiene che queste nuove forme di business porteranno alla creazione di integratori di mobilità in grado di offrire soluzioni di nuova generazione. Grazie alle innovative tecnologie per la massimizzazione dell'efficienza energetica, ed alla nuova legislazione in merito ai limiti sulle emissioni imposti dai singoli Governi – conclude il consulente di Frost & Sullivan -, le smart cities si svilupperanno su infrastrutture che rispettino i principi di eco-sostenibilità, efficienza energetica ed interoperabilità. L'implementazione di soluzioni smart e di tecnologie green nella pianificazione territoriale è destinata a rivoluzionare la mobilità urbana a livello globale nei prossimi anni”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)