Eccesso di velocità: valida la contestazione anche se il trasgressore non è stato fermato subito

“Beccato” dal telelaser mentre supera il limite di velocità consentitosu quel tratto autostradale: valida la contestazione anche sel’automobilista non è stato fermato subito. È...

18 Novembre 2009 - 09:11

“Beccato” dal telelaser mentre supera il limite di velocità consentitosu quel tratto autostradale: valida la contestazione anche sel’automobilista non è stato fermato subito. È pericoloso, infatti,arrestare improvvisamente il veicolo che circola ad altissima andaturaquando la strada è a percorrenza veloce. Lo chiarisce la secondasezione civile della Cassazione con la sentenza 21878/09.

 Il caso

 E' stato accolto, nella specie, il ricorso del ministero dell’Internocontro la sentenza del Giudice di pace che aveva dato ragione altrasgressore: mancava, infatti, la contestazione immediata. Secondo ilmagistrato onorario, difatti, poiché la velocità non era elevatissima(il conducente viaggiava a 157 Km orari, in luogo dei 100 Kmconsentiti) alzando la paletta sarebbe stato possibile far arrestare ilveicolo in condizioni di sicurezza. Insomma, il GdP sosteneva che erastata una scelta autonoma degli agenti della Polstrada non fermare ilveicolo, ma seguirlo per sei chilometri. Risultato: l’originariaopposizione del contravventore è rigettata.

Gli “ermellini” bacchettanoil magistrato onorario: in sede di opposizione non si può annullare lasanzione per un’illegittimità desunta non dall’atto ma dalle modalitàcon cui è organizzato il servizio di accertamento, che competono inveceall’amministrazione. Ma la multa – osserva la Suprema corte – sarebbestata comunque legittima anche senza contestazione. L’articolo 384 delregolamento di esecuzione del Codice della strada – ricorda il“Palazzaccio” – prevede, infatti, che quando le apparecchiature dicontrollo (autovelox) consentano la rilevazione dell’infrazione dopoche il veicolo sia già distante dal posto di accertamento,l’indicazione a verbale dell’utilizzo di queste strumentazioni esentadalla necessità di ulteriori precisazioni sull’impossibilità diintimare l’alt all’automobilista indisciplinato.

fonte

Commenta con la tua opinione

X