E-Moving.it | Il sito dedicato al progetto di A2A con sconti e App gratuite

Oltre alle informazioni, sul sito è possibile abbonarsi on line al servizio e scaricare la App per trovare la colonnina di ricarica più vicina

21 ottobre 2011 - 8:00

E' on line il sito www.e-moving.it, dedicato al servizio di ricarica delle auto elettriche “e-moving”, promosso da A2A con il sostegno dei Comuni di Brescia e Milano.

NUOVO SITO – Interamente dedicato al progetto pilota di mobilità sostenibile e-moving promosso da A2A in collaborazione con le Amministrazioni comunali di Brescia e Milano, per realizzare la rete dei distributori di energia elettrica per la ricarica dei veicoli elettrici, il nuovo sito mette a disposizione tutte le informazioni sul progetto realizzato da A2A, con l'installazione dei punti di ricarica, sia ad uso pubblico che privato: 200 a Milano e 70 a Brescia.

ABBONAMENTI E “APP” – Sul sito si potrà acquistare, fino a fine anno in via sperimentale con un prezzo promozionale, la tessera “E-moving Card”, che consente di utilizzare i distributori per la ricarica dei veicoli. Inoltre, collegandosi al sito, è possibile scaricare la “App e-moving”, la pratica applicazione realizzata da A2A che permette di visualizzare la posizione dei distributori di ricarica direttamente sul proprio smartphone o tablet con 3 differenti modalità: lista dei distributori; visualizzazione delle posizioni dei distributori su mappa delle città; visualizzazione, basata sulla realtà aumentata, della posizione del cliente e indicazione guidata del percorso per raggiungere il distributore per la ricarica più vicino. L'applicazione, compatibile con Apple iOS, Google Android, Nokia Symbian e Blackberry OS 7, si basa sull'utilizzo del software “Layar”, disponibile in tutti i principali market online per smartphone, ed è compatibile con le versioni 5 o superiori dello stesso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Distanza di sicurezza in caso di pioggia

Distanza di sicurezza in caso di pioggia: quanto dev’essere?

Le auto con il miglior rapporto qualità-prezzo del 2020

Auto usate “rallentano” gli ADAS: 2,5 passaggi ogni auto nuova negli USA