Distrazioni al volante: ora si può suonare anche la batteria

Un coprivolante elettronico realizzato in America simula il funzionamento di una batteria per non annoiarsi nel traffico. Un rischio per la sicurezza

26 aprile 2013 - 7:00

Il suo inventore sostiene di aver realizzato il coprivolante a percussione con batteria elettronica per aumentare la concentrazione di chi guida per molte ore. L'accessorio ancora in fase di sviluppo si applica sulla corona del volante e intrattiene il conducente che potrà divertirsi suonando o improvvisando sulle note dei suoi brani preferiti.

PRONTO TRA 6 MESI – Per vedere sul mercato il coprivolante RITW (Re-Inventing The Wheel), realizzato da un giovane californiano, bisognerà attendere ancora un po', almeno fino al prossimo maggio. L'inventore sta raccogliendo i fondi necessari ad avviare la produzione in larga scala del suo brevetto, sperando di riuscire a mettere insieme 200 mila dollari entro il prossimo 27 maggio. L'invenzione merita sicuramente attenzione per la creatività con cui Gregor Hanuschak ha sfruttato la tecnologia wireless Bluetooth del suo iPhone per dare seguito all'idea che gli è balzata in mente mentre era al volante. Annoiato dal traffico, sostiene di aver iniziato a picchiettare sul volante per tenersi impegnato ma il suono sordo generato dalla gomma non era piacevole. Rientrato a casa ha sviluppato la sua visione d'intrattenimento a bordo per coloro che non amano ascoltare la musica al volante ma preferiscono suonarla.

HA ANCHE IL KARAOKE – L'accessorio tecnologico s'installa su qualsiasi volante e funziona come un vero e proprio strumento musicale dotato di grancassa, rullante, timpani e piatti. Al centro del volante si monta un piccolo display per controllare le funzioni sonore degli 8 tasti e scegliere come diffondere l'audio. Il sistema può comunicare via FM con l'autoradio e diffondere dalle casse gli assoli del guidatore oppure via Bluetooth e trasformarsi con l'app iPhone in un autentico e pericoloso modo per distrarsi al volante. L'applicazione per smartphone consente di personalizzare ogni tasto soft touch con un tamburo diverso scaricato dalla libreria iTunes. Si possono caricare nel dispositivo i versi di animali o addirittura riprodurre brani karaoke dove manca solo il suono della batteria.

MEGLIO FERMARSI E RIPOSARE – A promuovere l'invenzione anche attraverso i media è lo stesso Hanuschak che sostiene di aver trovato una valida cura all'ipnosi autostradale. “Diverse ricerche dimostrano che per combattere quella che viene definita 'highway hypnosis'  le stimolazioni migliori sono acustiche e tattili” dichiara Gregor Hanuschak. Oltre a intrattenere il conducente, che quando è alla guida dovrebbe già essere abbastanza impegnato, il RITW aiuterebbe sicuramente a non guidare più con la mano sinistra alle ore 12 e la destra sul cambio. Ma tutti sanno che per suonare una batteria servono due bacchette, una per mano; le uniche che abbiamo per tenere saldo il volante ed essere pronti a reagire se l'auto davanti inchioda o qualcuno ci taglia la strada. Se integrasse un accelerometro che lo disattiva completamente appena l'auto si muove, potrebbe stuzzicare l'interesse anche di chi fa della musica il suo mestiere. Diversamente potrebbe solo minare l'attenzione di chi è al volante come tanti gadget curiosi ma di dubbia utilità per la sicurezza di guida.

2 commenti

andrea
15:04, 26 aprile 2013

secondo me può essere utile quando c'è traffico e ci si muove a passo d'uomo. A patto che l'ingombro dell'accessorio non interferisca in alcun modo in ciascuna condizione di guida.

Busato
20:33, 29 aprile 2013

Ma chi è l'ìmb….lle che può aver dato l'omologazione a questa distrazione? E se nessuno l'ha data VIA LIBERA AL SEQUESTRO DELL'AUTO.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gomme invernali dal 15 novembre: cosa rischia chi guida senza pneumatici invernali

T-Red a Torino

T-Red a Torino: mappa dei 14 incroci controllati dai dispositivi

Garanzia auto usate Codice del Consumo

Auto usate in calo: ad ottobre arranca anche il diesel