Dall'Inghilterra arriva l'autovelox per cellulari

Tempi duri per gli amanti delle chiacchiere al volante. In Inghilterra, nel South Yorkshire, arriva il dispositivo che immortala chi parla al telefonino. Il sistema, integrato nel tradizionale...

14 marzo 2007 - 18:41

Tempi duri per gli amanti delle chiacchiere al volante. In Inghilterra, nel South Yorkshire, arriva il dispositivo che immortala chi parla al telefonino. Il sistema, integrato nel tradizionale autovelox, permetterà agli agenti di polizia di scattare una foto a chi utilizza il cellulare senza vivavoce.

Nel caso in cui si venga fotografati col telefono all'orecchio scatterà una sanzione di 60 sterline e la decurtazione di 3 punti dalla patente. La speranza dei promotori dell'iniziativa è che inasprendo i provvedimenti si riesca a far capire alle persone che l'uso del cellulare mentre si guida è una forte fonte di distrazione e che l'uso di una sola mano per reggere il volante è pericoloso.

Come spiega Meredyd Hughes, responsabile locale dell'Association of Chief Constables: ''Tre punti in meno sono certamente un segnale. Dovrebbe essere considerato un avvertimento per gli automobilisti. Con questa nuova norma non si scherza''. Secondo gli inglesi basterebbe usare l'auricolare per evitare molti incidenti. Ma la questione non è proprio così semplice.

L'ipotesi infatti è stata smentita da una recente ricerca della Fondazione americana per la sicurezza del traffico che individua in cartelli e passanti il 29,4% della fonte di distrazione al volante, seguiti dall'uso della radio e dalla conversazione con gli altri passeggeri (rispettivamente 11,4 e 10,9%). L'uso del cellulare rappresenta, sempre secondo i dati americani, solo l'1,5% dei casi di distrazione.

Mentre è in parte convalidata ma peggiorata dall'italiana Asaps, Associazione dei sostenitori della Polizia Stradale, che riporta lo studio dell'Istituto Superiore di Sanità secondo cui “chi al volante parla al telefonino. anche con l'auricolare o il vivavoce, ha quattro volte più probabilità di rimanere coinvolto in un incidente rispetto a chi è concentrato alla guida”.

Per il momento l'esperimento inglese, a quanto riporta il tabloid britannico Evening Standard, sarebbe un provvedimento limitato alla polizia locale del South Yorkshire. Ma è probabile che se dovesse funzionare potrebbe essere adottato anche da altri. Italia per prima, terra dei veri “maniaci” del cellulare, dove nel 2006 sono state riscontrate dalla Polizia Stradale 40.349 infrazioni per l'uso del telefonino in auto con 201.745 punti sottratti dalle patenti. Senza contare i verbali dei Vigili Urbani.

http://www.repubblica.it/2007/02/motori/marzo-07/autovelox-per-cellulari/autovelox-per-cellulari.html?ref=mothpstr1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

L’Autopilot investe i pedoni: la Tesla Model 3 fallisce il test

Gomme invernali Hankook i*cept evo 3: i nuovi pneumatici anche UHP e SUV

Cassazione sorpasso contromano

Cassazione: il sorpasso contromano comporta due infrazioni