Crash test veicoli commerciali: analisi e modalità

Dopo i primi crash test Euro NCAP sui veicoli commerciali abbiamo analizzato i risultati e scoperto che…

Crash test veicoli commerciali: analisi e modalità

IMPATTO FRONTALE SOFT - Nessuno

l'ha detto, ma l'impatto frontale con i veicoli commerciali avviene a 56 km/h, anziché a 64 km/h. La spiegazione di questa variazione è chiaramente spiegata nel protocollo "Euro NCAP Heavy Vehicles testing and assesment protocol" liberamente consultabile nell'area tecnica del loro sito. L'impatto a 64 km/h porterebbe ad un eccessivo irrobustimento delle zone frontali dei veicoli commerciali, rendendosi troppo robusti e invasivi in caso di incidenti contro altre automobili o mezzi più leggeri. Quindi la velocità del test è stata abbassata a quella richiesta dall'omologazione: 56 km/h. Tuttavia i restrittivi parametri di valutazione Euro NCAP vanno oltre la normale lettura degli strumenti dei manichini richiesta in sede di omologazione. La valutazione viene estesa a tutta la zona a rischio di contatto con le ginocchia e si valuta la protezione offerta anche a persone di statura diversa rispetto ai manichini Hybrid III utilizzati nei crash test.

EQUIPAGGIAMENTI MINIMI

Anche la presenza minima di un equipaggiamento sul venduto totale è differente rispetto al protocollo utilizzato per le automobili. Il sistema ESC, il limitatore di velocità e gli eventuali airbag del passeggero e laterali devono essere di serie almeno sulla metà dei mezzi venduti in Europa. Sulle automobili invece i dispositivi devono essere di serie su tutti i mezzi venduti. Un'altra richiesta di Euro NCAP è quella di testare il veicolo commerciale nella versione "passeggeri", con i due sedili anteriori singoli.

TAMPONAMENTO E PEDONI

Il test dinamico sul sedile, per verificare la protezione dal colpo di frusta in caso di tamponamento non viene effettuato. Al suo posto è stata introdotta la misurazione statica della geometria dei sedili e poggiatesta di tutti i posti a sedere. La valutazione indicata nelle singole schede è una valutazione globale della protezione dal colpo di frusta, che non si ferma solamente ai sedili anteriori, come avviene ancora sulle automobili. Anche le richieste del test pedoni variano, a causa della diversa conformazione del frontale dei furgoni, il test sul bordo del cofano per verificare la protezione del bacino in caso di investimento non viene effettuato. Invariati invece i test per la protezione della gamba e per la salvaguardia della testa di un pedone, adulto o bambino, investito.

PUNTEGGI MINIMI

Modifiche rispetto alle auto anche per quanto riguarda i punteggi minimi richiesti per i vari step di valutazione, queste sono le richieste per il 2012:
• 5 stelle - 80% adulti, 75% bambini, 40% pedoni, 60% safety assist
• 4 stelle - 70% adulti, 60% bambini, 25% pedoni, 40% safety assist
• 3 stelle - 40% adulti, 30% bambini, 15% pedoni, 25% safety assist
• 2 stelle - 30% adulti, 25% bambini, 10% pedoni, 0% safety assist
• 1 stella - 20% adulti, 15% bambini, 5% pedoni, 0% safety assist
Il protocollo verrà utilizzato sulle versioni passeggeri con 8 o 9 sedili derivate da veicoli commerciali.

PER FAMIGLIE E LAVORO

Questi mezzi sono spesso utilizzati per trasporti di lavoro, oppure sono acquistati da famiglie numerose come alternativa ai grandi e costosi monovolume. La stretta parentela con le versioni da trasporto di questi mezzi si nota soprattutto per le dotazioni di sicurezza; spesso sono equipaggiati con il minimo indispensabile, e il ricambio generazionale (fase in cui sono introdotte migliorie alle tecnologie di bordo) è molto lento rispetto alle automobili. Pochi sono i veicoli dotati di dispositivi di sicurezza attiva e passiva pari a quelli di una normale auto, solamente un veicolo in questa sessione ha stupito favorevolmente.

I RISULTATI

Nella prima sessione di crash test Euro NCAP sui furgoni sono stati presi sotto esame: Fiat Scudo, che divide i risultati con Citroen Jumpy e Peugeot Expert, Ford Transit Custom, Hyundai H-1 e Renault Trafic. I risultati strutturali del Trafic possono essere condivisi da Opel Vivaro e Nissan Primastar, tuttavia Euro NCAP non fornisce indicazioni su eventuali differenti equipaggiamenti di questi ultimi.

EFFETTO NOVITA'

Il mezzo più recente è quello che ha ottenuto il migliore risultato. Da poco introdotto sul mercato il Ford Transit Custom è il van meglio equipaggiato, l'unico che è dotato degli airbag laterali e a tendina, di ESC, limitatore di velocità e di dispositivi di sicurezza avanzata. I dispositivi presenti, uniti ai buoni risultati ai crash test hanno permesso l'attribuzione al Transit delle 5 stelle. Premiata da Euro NCAP Advanced è la disponibilità del sistema di controllo del mantenimento della corsia e la chiamata di emergenza unita al dispositivo SYNC (ne abbiamo parlato qui)

DA RIVEDERE

Gli altri furgoni non hanno brillato nelle valutazioni Euro NCAP. Fiat Scudo e Hyundai H-1 hanno ottenuto 3 stelle, Renault Trafic si ferma solamente a due stelle. Tutti e tre i veicoli pagano la grave mancanza degli airbag laterali a protezione della testa, che obbligano automaticamente a dimezzare i punti disponibili nel crash test laterale per l'impossibilità di effettuare il test del palo. Manca anche l'airbag frontale del passeggero nel Renault Trafic testato. Scarsi anche i punteggi ottenuti nella protezione dal colpo di frusta, con tutti i tre mezzi che totalizzano un punteggio insufficiente in questa valutazione. Fanalino di coda il Renault Trafic, con solamente il 14% registrato nel Safety assist, non riesce ad ottenere il minimo punteggio per le 3 stelle. Il van Renault non è equipaggiato di ESC e di limitatore di velocità, presente di serie solo l'avvisatore SBR per la cintura del pilota; troppo poco per un veicolo destinato alle famiglie. ESC non presente anche su Fiat Scudo, che riesce a compensare con l'avvisatore SBR per la cintura del pilota e con il limitatore di velocità.
Ci aspettiamo in un futuro miglioramenti sotto il profilo degli equipaggiamenti, così come avvenuto con le automobili negli anni precedenti. Nonostante siano mezzi utilizzati di frequente da professionisti e famiglie numerose, questi van non sono da considerarsi ancora sicuri come un'automobile, con le dovute eccezioni.

Qui trovate tutte le schede dei nuovi crash test Euro NCAP, con video, immagini e commenti in italiano

Fiat Scudo - Citroen Jumpy - Peugeot Expert - 3 stelle
Ford Transit Custom - 5 stelle
Hyundai H-1 - 3 stelle
Renault Trafic - 2 stelle

Pubblicato in Crash test il 13 Dicembre 2012 | Autore: Luca Comandini


Commenti

givannoni vasco massimo il giorno 16 Dicembre 2012 ha scritto:

mi sono piaciuti questi video sui veicoli commerciali

Manutenzione Lampade Auto

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri