Cosenza – Oltre ventiduemila automobilisti beccati senza ticket nei posti blu

Il popolo dei furbi in pole position nei dati dell'attività 2009 della polizia municipale. L'anno scorso infatti sono stati multati migliaia di automobilisti che pensavano di farla franca dopo ...

25 febbraio 2010 - 10:26

Più infrazioni tra le 10 e le 12. Popolo di furbi in via Alimena. Calano gli incidenti

Il popolo dei furbi in pole position nei dati dell'attività 2009 della polizia municipale. L'anno scorso infatti sono stati multati migliaia di automobilisti che pensavano di farla franca dopo avere parcheggiato a sbafo (cioè senza ticket) nei parcheggi blu. Ma non l'unico dato che merge dal lavoro svolto dagli uomini del comandante Giampiero Scaramuzzo, esaltato sia dall'assessore Agostino Conforti che dal presidente della Commissione Trasporti, Antonio Belmonte. La massiccia presenza in strada dagli agenti della Municipale ha prodotto un aumento degli accertamenti nei vari settori e un calo degli incidenti il cui numero dal 2006 continua a scendere. «Il compito dei nostri vigili non è agevole», ha sottolineato Conforti, «c'è una sfida continua con gli automobilisti che si macchiano di violazioni clamorose. Ma dove c'è il vigile diminuiscono le violazioni e anche gli incidenti. È dura fare capire che le regole vanno rispettate».

È toccato al comandante Scaramuzzo illustrare nel dettaglio i dati dell'attività 2009 sfogliando la brochure che reca sulla copertina la foto in bianco e nero del primo drappello di agenti della Municipale della nostra città (1878). Primo capitolo quello della polizia edilizia che l'anno scorso trattando 317 pratiche ha accertato un numero maggiore di violazioni (143 contro gli 80 del 2008, il 79% in più. La polizia ecologica ha avuto il suo bel da fare con la rottamazione “fai da te”: i veicoli abbandonati e rimossi sono stati 136 contro i 70 del 2008. Inoltre, sono state scoperte e sequestrate 344 discariche abusive di cui 6 contenenti rifiuti pericolosi. E poi 156 accertamenti per sconfiggere il randagismo.

Ma i numeri più sfiziosi arrivano dal settore viabilità. Nel 2009 le violazioni al Codice della strada sono state 56.742 contro le 50.547 del 2008 (+12,3%) e le 48.145 del 2007 (+17,9%). La polizia municipale ha effettuato un maggior numero di multe (30.208 contro le 20.929 del 2008, +44,34%) rispetto agli ausiliari dell'Amaco che hanno subìto una flessione (14.291 verbali nel 2009 contro i 18.044 del 2008) e della Saba che però hanno fatto registrare un dato positivo: 12.243 le violazioni accertate l'anno scorso contro le 11.574 del 2008 (+5,78%). Stilata la graduatoria delle strade dove si è stato accertato il maggior numero di infrazioni. Al primo posto viale Alimena (82192). Seguono piazza Gullo (zona Tribunale) con 2182 verbali, via Montesanto (2162), via Arabia (ztl), piazza Bilotti,, viale della Repubblica, piazza Mancini, via delle Medaglie d'Oro, via Adige, corso Fera.

Le infrazioni più ricorrenti. Al primo posto il mancato pagamento del ticket del parcometro: beccati 22.295 automobilisti furbi. Ma si continua a sostare in ztl (8767), zona rimozione (8420 multe), in doppia fila, sui passaggi pedonali, scivoli per invalidi, marciapiedi, incroci e corsie dei bus. Il maggior numero delle infrazioni si concentra tra le 10 e le 12 (22359) e poi tra le 16 e le 18 (12775. Problemi anche tra le 18 e le 20 e le 8 e le 10.

Gli incidenti sono in calo come sottolineato con soddisfazione da Scaramuzzo e Conforti: 707 nel 2009 (4 con esito mortale, l'anno prima solo uno) contro gli 817 del 2008 (-13,5% con un -54% a dicembre rispetto allo stesso mese del 2008, cioè 56 contro 123) causato per lo più (110) dal mancato rispetto della precedenza agli incroci. Cala anche il numero dei feriti: 165 contro 186. Le sanzioni amministrative per violazione al Cds sono state 484, ritirate 4 parenti di guida. Le strade più a rischio: via Popilia (31 incidenti), viale Crati, vicino la stazione Fs di Vaglio Lise (saranno riparati i semafori), via Misasi, viale della Repubblica, viale Mancini, ecc..

fonte – gazzettadelsud.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brand auto: oltre 1 su 2 ricompra Toyota. La classifica 2022

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo