Corsi con l'Aci per recuperare i punti della patente

Corsi gratuiti riservati ai soci per recuperare i punti della patente persi commettendo infrazioni. Una campagna di educazione stradale nelle scuole medie. Un progetto di infomobilità per...

14 ottobre 2003 - 10:14

Corsi gratuiti riservati ai soci per recuperare i punti della patente persi commettendo infrazioni. Una campagna di educazione stradale nelle scuole medie. Un progetto di infomobilità per aggiornare, via radio, gli automobilisti sulle situazioni critiche del traffico. Sono le proposte avanzate da Gianni Scapoli, presidente Aci Bologna, presentando il primo salone internazionale sulla sicurezza stradale, a Verona dal 23 al 26 ottobre.

Sul tavolo però Scapoli ha messo anche questioni come quella della migliore regolamentazione del traffico e quello dell' inquinamento. “A Bologna abbiamo 'scoperto' le rotonde – ha detto – ma ci sono troppi semafori che ancora funzionano in modo non omogeneo. Bisogna dare maggiore uniformità. Senza dimenticare che ci sono strade, come la bretella da Ponte Ronca a Pragatto, con troppi incidenti mortali, dove sarebbe opportuno mettere un new-jersey per dissuadere i sorpassi”.

Anche il problema dell' inquinamento atmosferico non trova Aci insensibile. “Ci sembra tuttavia che provvedimenti come le targhe alterne siano dei palliativi – dice Scapoli – atti a spostare i termini della questione, ma non arrivare ad una soluzione ragionevole. Basti pensare al conseguente incremento dell' uso dei ciclomotori, con motori a due tempi, molto più inquinanti della auto”.

E, se Aci promette che nei prossimi mesi chiederà l' estensione della patente a punti anche a ciclomotoristi e motociclisti, a Bologna, proprio a chi si prepara a salire in sella ad una due ruote saranno rivolti i corsi di educazione stradale che Aci, con il Provveditorato agli studi, ha intenzione di portare nelle classi di terza media. “Vogliamo portare i ragazzini al patentino – ha detto Scapoli – e magari fare anche delle prove di guida nell' autodromo di Imola di cui Aci è proprietario”.

Sono invece rivolte agli automobilisti alcune proposte che Aci Bologna porterà al salone di Verona. Innanzitutto corsi gratuiti (per i soci Aci) per recuperare i punti della patente persi. Ma Scapoli ha rilanciato anche la realizzazione di un progetto di Infomobilità che, attraverso le radio locali, dovrebbe aggiornare in tempo reale gli automobilisti sulle condizioni del traffico a Bologna.

Informazione necessaria, per Scapoli, per trovare la “proporzione aurea nel rapporto compleso tra i tre elementi fondamentali della circolazione: strada, veicoli, uomo”.

Fondamentale in un capoluogo che, sono dati Istat-Aci del 2001, sta in cima alle classifiche regionali di incidenti (5.066 su 25.845), feriti (7.103 su 36.162) e vittime (127 su 792). Seconde in classifica Modena (4.184 incidenti e 5.723 feriti) e Ravenna (116 vittime). Fanalini di coda Piacenza (1.533 incidenti e 2.260 feriti) e Rimini (47 vittime).

Fonte: Vivacity Bologna

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Parabrezza montato male: cosa succede in caso d’incidente?

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete

Bambini in auto rivolti all’indietro: in arrivo regole più rigide negli USA