Corri troppo? Ti "denuncio? su Facebook

In Germania, il Comune di Abensberg sceglie la "gogna mediatica? per chi ha il piede pesante

22 ottobre 2013 - 9:00

Ci sono diversi modi per far migliorare la sicurezza stradale: il Comune tedesco di Abensberg (13.000 anime, nel land della Baviera) ha scelto la “gogna mediatica”. Se corri troppo, l'autovelxo t'immortala e ti arriva la multa a casa. Ma non basta: la foto della tua macchina, senza di targa e col volto del guidatore coperto, verrà postata su Facebook.

SOLO UN PRIMO ESEMPIO – E così, come riporta Express.de (che a sua volta dovrebbe aver preso spunto da lawblog.de), un'Audi che “volava” a 96 chilometri orari nel centro di Abensberg, superando di 46 km/h il classico limite di 50, è stata anzitutto fotografata dall'autovelox. In seconda battuta, proprio come ovunque nel mondo, il conducente s'è visto appioppare una multa (che ammonta a 250 euro); mentre la patente gli è stata ritirata per un mese. Ma ecco il terzo step: la foto della vettura su Facebook.

“SI RIPIOMBA NEL MEDIOEVO” – Se qualcuno apprezza parecchio l'iniziativa, ritenendo che sia un deterrente fortissimo contro gli eccessi di velocità, altri parlando di “nuovo Medioevo”, con una “gogna del 2013” a danno di chi va in macchina. Il fatto che un automobilista abbia superato il limite, dicono altri, “non autorizza a violarne la privacy”. Anche se, a dire il vero, c'è la foto della macchina, ma non quella della targa, e anche il viso del conducente è coperto da un riquadro bianco. Che però, a ben vedere, possono essere riconosciuti abbastanza facilmente da amici e parenti.

LE IDEE DEI NOSTRI POLITICI – D'altronde, se a livello locale i politici tedeschi hanno idee molto discutibili per sanzionare chi corre troppo, da noi c'è chi (seguita da una smentita semi-ufficiale e una parziale retromarcia) vuole introdurre le multe legate alla cilindrata dell'auto. È una sciocchezza. Si dimentica che oggi ci sono motori, solitamente abbinati a un turbocompressore di nuova generazione, capaci di esprimere prestazioni confrontabili con propulsori di cilindrata superiore, ma con consumi ed emissioni inferiori. Da noi, non c'è la “gogna mediatica”; però vale la pena ricordare che, superando i limiti di velocità di non oltre 10 km/h, si è soggetti alla sanzione amministrativa di 41 euro. Chi supera di oltre 10 km/h e di non oltre 40 km/h i limiti paga 168 euro, più il taglio di tre punti-patente. Invece, chi supera di oltre 40 km/h ma di non oltre 60 km/h i limiti è soggetto all'ammenda di 527 euro. Più la sottrazione di sei punti, e la sospensione della patente da uno a tre mesi. Infine, per chi supera di oltre 60 km/h i limiti, 821 euro, decurtazione di 10 punti, stop patente da sei a 12 mesi. E va aggiunto un terzo di sanzione per le infrazioni notturne, commesse fra le 22 e le 7.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Trump – Biden: tasse e incentivi auto al centro delle elezioni USA 2020

Consiglio acquisto crossover: budget fino a 15.000 euro

Radiazione auto

Bollo auto non pagato: sanzioni, interessi e radiazione