Continental porta il futuro al Salone di Francoforte 2017

Continental spalanca le porte sul futuro presentando al Salone di Francoforte le ultime tecnologie legate alle auto robot e alla mobilità elettrica

Continental porta il futuro al Salone di Francoforte 2017
Il Salone di Francoforte 2017 ha aperto ufficialmente i battenti e iniziano a giungerci le notizie ufficiali circa le novità proposte dalle Case costruttrici e dai produttori di componenti e tecnologia. Appartenente all'ultima categoria non poteva non presenziale allo IAA 2017 la multinazionale Continental, fortemente impegnata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative per la mobilità dell'imminente futuro. I temi affrontati a Francoforte dal produttore sono la guida automatizzata e assistita, l'elettrificazione e la connettività.

MOBILITA' PERSONALE, SARA' DRIVERLESS E ON DEMAND

Secondo l'interpretazione Continental delle auto senza conducente, queste sono da considerare come un sollievo alle congestioni e alle problematiche del traffico cittadino. Il produttore tedesco offrirà agli avventori del Salone di Francoforte la possibilità di testare, grazie alla realtà virtuale, il concept BEE (Balanced Economy and Ecology mobility concept). Pensato per la mobilità personale BEE, che in inglese significa ape, è un veicolo elettrico con 350 km di autonomia e 60 km/h di velocità massima; l'idea dei progettisti è quello di far viaggiare in maniera autonoma "sciami" di BEE di dimensioni e caratteristiche diverse per ottemperare a molteplici esigenze. Nella visione di Continental un BEE potrà essere prenotato tramite App su smartphone e lo si vedrà arrivare dopo pochi minuti all'indirizzo desiderato (Continental Vision Zero, il futuro a zero vittime della strada, leggi qui).

CUBE LA PIATTAFORMA PER I TAXI ROBOT

Secondo Continental la funzione dei taxi robot in futuro sarà determinante per una mobilità senza soluzione di continuità e senza stress tanto nelle città quanto nelle periferie. A Francoforte è stata presentata la piattaforma CubE (Continental Urban Mobility Experience) pensata per lo sviluppo di mezzi di trasporto driverless e nella quale sono state riversate alcune delle più recenti tecnologie del Gruppo tedesco, sensori, unità di controllo elettroniche, algoritmi software, pneumatici, materiali di superficie e sistemi di frenatura. Gli esperti prevedono che sarà possibile evitare molti blocchi del traffico urbano attraverso l'uso su larga scala di flotte di shuttle autonomi, questi potranno essere affiancati e al tempo stesso supportare i mezzi di trasporto pubblico.

SENSORE 3D FLASH LIDAR, ALTA DEFINIZIONE PER IL DRIVERLESS

Tra le novità relative alle tecnologie driverless Continental dimostrerà allo IAA il nuovo sensore 3D Flash Lidar; dal 2020 il sensore sui nuovi veicoli potrà fornire una ricostruzione dettagliata dell'ambiente circostante in tempo reale e senza ricorrere a componenti meccaniche in movimento. Il sensore ad alta risoluzione sarà fondamentale per creare un modello tridimensionale dell'ambiente nel quale si muoveranno i veicoli a guida autonoma, fornirà alle unità di controllo i dati per poter procedere in sicurezza anche di notte e in caso di condizioni meteorologiche avverse.

ELETTRIFICAZIONE LEGGERA E COCKPIT VISION

Si chiama EMR3 il più recente propulsore elettrico sviluppato da Continental, è una unità caratterizzata da un alto livello di integrazione e particolarmente leggera. Con un peso contenuto in soli 75 chilogrammi per ogni modulo da 150 kW, il propulsore si presta a una grande varietà di applicazioni e alla rapida integrazione su nuovi modelli di veicoli elettrici (Continental ha trovato la soluzione per ripulire il diesel, leggi qui). Cockpit Vision è invece l'idea di cruscotto generato dal computer in grado di adattarsi a ogni situazione, cambiando superfici e dati da mostrare. I visitatori del Salone di Francoforte 2017 potranno testarlo indossando gli appositi occhiali per la realtà aumentata.

AUTOMOBILI SMART, DALLE SERRATURE ALLE GOMME

Le tecnologie digitali legate alla connettività rendono l'automobile più confortevole a partire dai gesti più comuni, come ad esempio l'apertura e la chiusura delle portiere. Continental presenta lo Smart Access, lo sblocco delle portiere da remoto a mezzo smartphone e grazie al quale sarà resa più agevole la progettazione e la produzione delle portiere stesse. Anche le gomme Continental acquisiranno progressiva intelligenza, i sensori ContiSense e ContiAdapt coadiuveranno e renderanno più efficienti le tecnologie legate alla guida autonoma e assistita. (Scopri qui dischi e ruote Continental per le auto elettriche).

Pubblicato in Attualità il 12 Settembre 2017 | Autore: Gabriele Amodeo


Commenti

Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri