4 commenti

Marco
19:46, 29 maggio 2010

Da come scrivete sembrerebbe che nel lontano 1980 le auto erano lubrificate con petrolio grezzo e che non esisteva olio motore sintetico o semisintetico .
Strano il primo cambio di olio motore che ho fatto sulla mia prima auto ho usato l”agip Sint 2000 sae 10-40 .
Inoltre era quasi impossibile trovare in commercio olio motore minerale sae 20-40 e sae 20-50 di vecchio tipo .
Ho l”impressione che abbiate copiato qualche vecchia rivista del 1980 più o meno e scrivete qualcosa che ho già letto nel 1980 .

Claudio
18:16, 26 novembre 2011

Egregio dr. pellegrini, sono interessato all'acquisto dello yeti skoda 1.6 tdi fap greenline. per essere fedele al marchio avendo gia' possedfuto i modelli Fabia diesel, però senza filtro antiparticolato, verso il quale sentendo molteplici problemi, nutro scarsa simpatia. Ora le chiedo un suo specifico parere sull'auto sopra citata, usandola su percorsi vari di provincia. La ringrazio e cortesemente saluto. Claudio Gallina

Bruno
19:05, 20 marzo 2013

Se il motore non è molto usurato per notevole chilometraggio, un consumo di olio di 0,8 litri x 1000 km è da considerare eccessivo per una vettura come la Panda.

Teodora
17:45, 8 aprile 2017

ho acquistato una ford c max 1600 bifuel (gpl) è del luglio 2015, dopo il primo tagliando con sostituzione olio motore 4 Litri
castrolmagnatecpr a 6900 km (ne faccio pochi l'anno di km) me l'hanno rabboccato in ford a 12900 km di 1 kg perchè era al minimo. A 13600 Km. ne mancava mezzo Kg circa. L'assistenza dice che la macchina nuova può dare questi consumi, peccato che sul libretto c'è specificato che consumi anomali possono verificarsi nei primi 5000 km. E' normale? O sono le Ford che danno problemi? ho letto di parecchi utenti proprietari della fiesta bifuel 1400 con gli stessi problemi. Grazie