Questo sito contribuisce alla audience de

Concessionari auto poco trasparenti: l'Unione Consumatori denuncia 9 aziende

Informazioni lacunose e difetti non riconosciuti in garanzia: 9 concessionari sono stati segnalati all'Antitrust dall'Unione Nazionale dei Consumatori

Concessionari auto poco trasparenti: l'Unione Consumatori denuncia 9 aziende
Le auto usate possono essere un'ottima soluzione d'acquisto in diversi casi, ad esempio qualora ci siano esigenza di risparmio, per una seconda auto, perché si cerca "quel" modello non più in produzione... Occorre però prestare molta attenzione perché 'l'occasione' si confermi tale anche dopo l'acquisto.

VENDERE SCORRETTAMENTE

Le automobili usate, a differenza di quelle nuove, non permettono di sapere con certezza quanto hanno viaggiato e in quali condizioni. Ovviamente ci si può riferire al contachilometri e al libretto di manutenzione, per verificare i tagliandi di assistenza, ma è dimostrato che l'uno e l'altro possono essere contraffatti, come abbiamo scritto nella vicenda dei tagliandi falsificati. L'allarme che l'Unione Nazionale Consumatori ha lanciato ieri riguarda però l'aspetto delle pratiche commerciali scorrette, una maniera che il venditore ha per "approfittare" della sua posizione a scapito dell'acquirente.

INFORMAZIONI CHE FANNO ACQUA

Il caso che l'UNC ha presentato all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha infatti come motivazione "Pubblicità scorrette, offerte ingannevoli e pratiche commerciali orientate a indurre i consumatori ad assumere decisioni commerciali che non avrebbero altrimenti preso". Questi sono i motivi che hanno spinto l'Associazione a presentare una denuncia nei confronti di 9 concessionarie di auto usate per gravi carenze informative sui diritti dei consumatori. Sembrerebbe infatti che alcune società di vendita di auto usate (3 a Roma, una di Verona, una a Enna, una in provincia di Crema, 2 a Palermo e una di Firenze) abbiano messo in pratica azioni commerciali in contrasto con il Codice del Consumo.

SLEALTÀ VERSO I CLIENTI

L'esperto Automotive dell'Unione Nazionale Consumatori Raffaele Caracciolo (ci ha spiegato un nuovo modo di vendere le auto usate) ha chiarito i termini dell'azione: "La denuncia fa seguito alle molteplici segnalazioni giunte allo sportello auto-moto della nostra associazione, che hanno messo in evidenza un modus operandi sleale nei confronti dei consumatori". Le Aziende coinvolte, in particolare, avrebbero mancato di fornire informazioni in fase pre-contrattuale e avrebbero anche omesso le indicazioni sulla garanzia legale di conformità. Esse avrebbero inoltre fatto riferimenti impropri alla "scheda tecnica" o a documentazione simile per giustificare e non riparare - qualsiasi difetto emerso durante il periodo di garanzia (sapevi che chi compra un usato è garantito per legge?). Raffaele Caracciolo conclude così: "Chiediamo quindi all'Antitrust di intervenire tempestivamente predisponendo i necessari accertamenti volti ad appurare e dichiarare come scorrette le pratiche commerciali denunciate. Chiediamo altresì che sia avviata un'indagine a largo raggio per valutare la portata e la diffusione di tale pratica ad opera di altri operatori nel mercato di vendita dell'auto usate". Non sono emersi altri dettagli ma se ne venissimo a conoscenza li comunicheremo tempestivamente: stay tuned!

Pubblicato in Il Semaforo il 29 Aprile 2016 | Autore: Nicodemo Angì


Commenti


Cerca Crash Test Auto

Stai per acquistare un’auto? Controlla se è davvero sicura! Clicca e scopri