Completata la fusione tra Fiat e Chrysler. Via alla quotazione a Wall Street

La fusione tra Fiat e Chrysler, nel neonato Gruppo FCA, è finalmente effettiva. È attiva anche la quotazione alla borsa di New York

14 ottobre 2014 - 9:55

Il momento tanto atteso è finalmente arrivato, Fiat Chrysler Automobiles N.V. ha comunicato ufficialmente che il 12 ottobre 2014 ha avuto effetto la fusione di Fiat S.p.A. in FCA (già denominata Fiat Investments N.V.). In questo modo FCA è diventata la società holding del Gruppo Fiat Chrysler. Con la fusione è arrivata anche l'immediata quotazione alla Borsa di New York, operazione di cui il gruppo ha approfittato per mostrare un veicolo di ogni marchio del portafoglio. Davanti al numero 11 di Wall Street sono state esposte Ferrari, Maserati, Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Chrysler, Dodge, Jeep e RAM.

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE – Come già annunciato, il Consiglio di Amministrazione di FCA è composto da: John Elkann, Sergio Marchionne, Andrea Agnelli, Tiberto Brandolini d'Adda, Glenn Earle, Valerie A. Mars, Ruth J. Simmons, Ronald L. Thompson, Patience Wheatcroft, Stephen M. Wolf e Ermenegildo Zegna. Ieri, inoltre,  il Consiglio di Amministrazione ha nominato John Elkann Presidente e Sergio Marchionne Amministratore Delegato di FCA.

L'OPERAZIONE AZIONARIA – Nell'ambito dell'operazione, sono state emesse 1.167.181.255 azioni ordinarie di FCA assegnate agli azionisti Fiat sulla base del rapporto di cambio di  una azione ordinaria di FCA per ogni azione ordinaria di Fiat. FCA deterrà inoltre come proprie i 35.000.000 di azioni ordinarie già costituenti il capitale di Fiat Investments N.V. Sono state, infine emesse 408.941.767, azioni a voto speciale in favore degli azionisti Fiat in possesso dei relativi requisiti che hanno scelto  di partecipare al meccanismo di voto speciale. Il numero totale di azioni ordinarie ed a voto speciale rappresentative del capitale di FCA è quindi pari a 1.611.123.022. Le azioni ordinarie FCA sono state ammesse a quotazione sul NYSE e sul Mercato Telematico Azionario (MTA). La negoziazione sul NYSE è iniziata ieri alle 9:30 EDT, corrispondenti alle ore 15:30 CET e, immediatamente dopo, sul MTA.

ILCOMMENTO DI ELKANN – “La nascita ufficiale di Fiat Chrysler Automobiles, con il suo debutto al New York Stock Exchange – ha commentato John Elkann – rappresenta un momento storico. A partire dalle fondamenta e dalle aspirazioni di Fiat e di Chrysler, si apre oggi una fase completamente nuova, che ci consentirà di affrontare da protagonisti il futuro del settore automobilistico mondiale. E' una grande sfida, che siamo pronti a raccogliere con determinazione”.

E QUELLO DI MARCHIONNE –  “La quotazione di oggi a Wall Street – ha detto  Marchionne – è il culmine del lavoro che abbiamo fatto negli ultimi cinque anni e mezzo per raggiungere un'unione straordinaria. FCA ha stabilito un percorso di crescita aggressivo, sulla base degli obiettivi annunciati durante l'Investor Day del 6 maggio. La strada che abbiamo scelto non è quella più facile né quella che richiede lo sforzo minore. Abbiamo abbracciato lo spirito d'avventura, siamo animati dalla forza di chi persegue una sfida, siamo guidati dai valori di chi riconosce l'importanza delle differenze culturali. La quotazione di FCA segna un traguardo importante, conquistato con tenacia. Eppure, come tante pietre miliari, non rappresenta solo la fine di qualcosa, ma è soprattutto un nuovo inizio. La giornata di oggi segna l'inizio del nostro viaggio come FCA, come un unico costruttore globale”. 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monopattini elettrici come biciclette

Monopattini elettrici, in arrivo nuovi limiti e sanzioni?

Tariffe taxi da e per gli aeroporti

Parcheggio aeroporto: un sito ti aiuta a non perdere tempo

Come pulire la carrozzeria dell’auto sporcata dagli uccelli