Como – Più auto senza assicurazione a causa della crisi economica

Como – Più auto senza assicurazione a causa della crisi economica Il comandante: «Allarmante il problema di chi guida in stato di ebbrezza»

Il comandante: «Allarmante il problema di chi guida in stato di ebbrezza»

26 Gennaio 2011 - 12:01

Duecento veicoli sequestrati nel corso del 2010 perché senza assicurazione, con un aumento del 135% rispetto all'anno precedente. Potrebbe esserci la crisi economica dietro il preoccupante dato rivelato ieri in occasione della presentazione del bilancio delle attività della polizia locale di Como. Complessivamente, nell'anno appena concluso, gli agenti del capoluogo hanno riscontrato oltre 67mila infrazioni al Codice della strada, con un leggero calo rispetto al 2009. L'ammontare totale delle sanzioni comminate agli automobilisti è pari a 3,2 milioni di euro.La ricorrenza di San Sebastiano, patrono della polizia locale, è stata l'occasione per celebrare i 142 anni di fondazione del corpo di Como e per fare un bilancio del lavoro svolto nel corso del 2010 dagli 81 agenti in servizio, affiancati da undici commissari aggiunti e da due commissari capo, oltre che naturalmente dal comandante, Vincenzo Graziani.

+11% il numero delle patenti ritirate –  «Tutti i dati sono positivi – ha detto proprio Graziani nella sua relazione – Si potrebbe forse fare di più, ma solo se aiutati dalla promessa normativa nazionale che stiamo ancora aspettando. Seppure ancora in mancanza di alcuni strumenti, siamo ancora fedeli al nostro ruolo che ci vuole primo riferimento del cittadino e sempre pronti a intervenire e a essere presenti. In caso di emergenza, come è stata l'improvvisa necessità di chiudere il lungolago venerdì scorso, siamo perfettamente in grado di organizzare l'intervento in meno di 48 ore».
Numeri alla mano, gli agenti della polizia locale hanno sanzionato 67.063 infrazioni al codice della strada, 316 in meno rispetto al 2009. Segno più, invece, per le patenti ritirate, 130 in tutto, con un aumento dell'11% rispetto all'anno precedente, cui si aggiungono 483 carte di circolazione ritirate. Sono inoltre cresciute dell'86% le multe per le infrazioni ai regolamenti di polizia locale: in dodici mesi, i vigili hanno colto sul fatto e multato 600 persone sorprese a violare le norme in materia di ordine e sicurezza.
L'incremento maggiore, come detto, riguarda i veicoli senza copertura assicurativa, con un totale di 193 sequestri. «È un dato preoccupante – ha sottolineato il comandante, Vincenzo Graziani – legato senza dubbio anche alle difficoltà provocate dalla crisi economica». Nel bilancio delle attività degli agenti della polizia locale compaiono 81 multe per eccesso di velocità.

Nel 2010 pattugliati oltre 205mila km stradali – Nell'anno appena concluso, i vigili di Como hanno aumentato i posti di controllo, che hanno superato quota mille, e pattugliato oltre 205mila chilometri di strada. «Dal rafforzamento dell'attività di controllo sulle strade è scaturita una diminuzione del numero degli incidenti stradali – ha scritto Graziani nella sua relazione – passati dagli 810 del 2009 a 739, confermando un trend in diminuzione. In controtendenza, purtroppo, il dato dei feriti, aumentati da 452 a 532. Tre, inoltre, gli incidenti stradali mortali rilevati sul territorio comunale. Per quanto riguarda gli incidenti, resta allarmante il problema della guida in stato di ebbrezza. Dei conducenti controllati dopo un sinistro, 43 avevano abusato di alcol e 9 erano sotto l'effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Cinque i casi di omissione di soccorso». Nel complesso, gli agenti lariani hanno scoperto 133 automobilisti che guidavano ubriachi (+195% rispetto al 2009) e 15 conducenti al volante dopo essersi drogati.
Tra le attività della polizia locale, in primo piano anche i controlli nel settore del commercio. Nel 2010 i vigili del nucleo preposto hanno effettuato 127 sequestri di merci a venditori ambulanti abusivi, il 35% in più rispetto ai dodici mesi precedenti. Cresciuti in maniera esponenziale i controlli nei mercati rionali, 385 in tutto, e le verifiche alle attività produttive, complessivamente 1.074, in particolare sul fronte del commercio. Potenziata anche la sezione di polizia ambientale. Gli agenti hanno effettuato in un anno 61 sopralluoghi per l'abbandono di rifiuti e 21 per inquinamento acustico e atmosferico. I vigili hanno poi redatto 32 verbali per violazione della legge regionale sugli impianti termici e 19 ingiunzioni per abbandono di rifiuti.

Capitolo a parte quello degli investimenti – «Nel 2010, con una spesa di 55mila euro, sono stati introdotti tre nuovi veicoli per il servizio di pattuglia – ha evidenziato Graziani – acquisiti con la più economica procedura del noleggio a lungo termine. Abbiamo inoltre comprato un secondo drug test per il controllo dell'assunzione di stupefacenti. Infine, abbiamo avviato le procedure per la fornitura di un terzo etilometro, di tre computer portatili e di un lettore per il controllo dei documenti falsi, strumento necessario in vista dell'attivazione di un nuovo ufficio della sezione di polizia giudiziaria per individuare i falsi documentali».

Fonte – corrierecomo.it

1 Commento

Ciro
17:59, 29 Gennaio 2011

Ormai il fenomeno delle false assicurazioni e truffe dilaga in alcune parti del paese e come si vede arriva in zone comunque ancora con pochi problemi economici.http://banca-del-risparmio.blogspot.com/2010/12/truffe-assicurazioni-e-aumento-rc-auto.html

X