Valida patente estera se residenti in Italia da meno di un anno

23/07/2004 - Coloro che sono in possesso di patente di guida o di permesso internazionale rilasciati da uno Stato estero in Italia possono guidare veicoli - per i quali il permesso di guida si...

2 agosto 2004 - 8:42

23/07/2004 – Coloro che sono in possesso di patente di guida o di permesso internazionale rilasciati da uno Stato estero in Italia possono guidare veicoli – per i quali il permesso di guida si equiparabile alle patenti di guida italiana – solo se non risiedono nel nostro paese da più di un anno. Questo è quanto ha stabilito il giudice di pace di Roma Antonio Devoto che con questa sentenza ha annullato una contravvenzione e condannato il comune di Roma ad un'ammenda di 60 euro di spese di giudizio.

Nel febbraio del 2003 fu redatto un verbale di contestazione ad una donna per aver affidato il proprio autoveicolo al figlio nonostante fosse in possesso della patente di guida rilasciata dalle autorità inglesi, ma non ritenuta valida nel territorio italiano. L'avvocato Simone Pacifici, cui si è rivolta la donna,ha impugnato il verbale, nel quale si contestava alla signora di aver affidato il mezzo ad una persona che non era in possesso di patente di guida o quanto meno del certificato di abilitazione alla guida in Italia.

Le motivazioni della sentenza sottolineano che “dalla contestata violazione, è possibile evincersi che il figlio della ricorrente è in possesso di permesso di guida rilasciato in Inghilterra, e non è, altresì, residente in Italia da oltre un anno, nel rispetto, quindi, della previsione normativa di cui all'art. 135 comma 1 del Codice della strada”.

Fonte: Movimento difesa cittadino

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo

Multa per parcheggio vicino a incrocio: quanto si paga?