Ubriaco in bici: punibile penalmente

La Cassazione conferma: chi va in bici ubriaco è punibile penalmente

22 marzo 2012 - 8:00

Alcol: niente sconti per chi va in bici. È il succo della sentenza della Cassazione su un episodio accaduto un paio d'anni fa a Milano: parliamo dell'ordinanza 10684 del 29 novembre 2011, pubblicata il 19 marzo 2012. Riguarda un uomo che circolava in bici ubriaco: dopo essere stato punito penalmente, ha fatto ricorso fino in Cassazione, vedendosi sempre respingere l'opposizione.

PRIMO PUNTO FERMO – Anzitutto, ricordano gli ermellini, chi va in bici deve rispettare il Codice della strada, che all'articolo 186 pone un limite al tasso alcolemico: mezzo grammo grammo di alcol per litro di sangue. Contro i quasi tre grammi (un'enormità) del ricorrente; risultato: 45 giorni di pena detentiva, più 1.000 euro di ammenda.

PATENTE INTOCCABILE – Inoltre, l'uomo aveva la patente B per guidare l'auto: quando si va in bici, ribadisce la Cassazione, non ci sono sanzioni per la licenza che abilita a condurre i mezzi a motore. Proprio come prevede il Codice della strada. È vero che un paio d'anni fa, per un brevissimo periodo, anche chi guidava la bici subiva conseguenze per la patente, come previsto da una riforma del Codice della strada; ma poi la norma è stata prontamente abrogata, anche in seguito alle proteste delle associazioni dei ciclisti.

ALTRA LEGNATA – Non solo la Cassazione ha respinto il ricorso, ma l'uomo dovrà anche pagare le spese processuali. È il minimo, per chi guida la bici in quelle condizioni: circolare ubriachi fradici significa essere mine vaganti. Per giunta il tizio, al momento in cui è stato fermato dalle Forze dell'ordine, trasportava sulla bici il figlio minorenne: un pericolo mortale per il piccolo, per il padre stesso e per chi – alla guida di un veicolo a motore – avesse avuto la sciagura d'incrociarlo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dispositivi anti abbandono 30 euro bonus

Dispositivi antiabbandono e omologazione: come stanno le cose?

Strisce blu regolamento ticket scaduto multe

Multa divieto di sosta: a Milano scattano i controlli “automatici”

Seggiolini anti abbandono caratteristiche obbligo

L’allarme seggiolini slitta al 1 marzo 2020: cosa fare in caso di multa