ROMA: LE NOVITA' DEL CODICE DELLA STRADA

PRIMA) ROMA - La legge di conversione n. 160/2007 ha confermato la disposizione contenuta nel decreto legge 117/2007 in base alla quale "le postazioni di controllo sulla rete stradale per il...

18 ottobre 2007 - 21:28

PRIMA) ROMA – La legge di conversione n. 160/2007 ha confermato la disposizione contenuta nel decreto legge 117/2007 in base alla quale “le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocità devono essere preventivamente segnalate e ben visibili, ricorrendo all'impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi, conformemente alle norme stabilite nel regolamento di esecuzione del presente codice. Le modalità di impiego sono stabilite con decreto del Ministro dei trasporti, di concerto con il Ministro dell'interno”, sostiene lA segreteria dei consumatori. “Si tratta comunque delle sole postazioni fisse, non quelle mobili, come ha già chiarito un decreto ministeriale. Inoltre, ora chiunque supera di oltre 40 km/h ma di non oltre 60 Km/h i limiti massimi di velocità è soggetto alla sanzione da euro 370,00 a euro 1.458,00 – prosegue – Dalla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi con il provvedimento di inibizione alla guida del veicolo, nella fascia oraria che va dalle ore 22 alle ore 7 del mattino, per i tre mesi successivi alla restituzione della patente di guida”. “La legge di conversione – ha concluso la segreteria – ha introdotto un'ulteriore novità stabilendo che è vietato tenere il motore acceso, durante la sosta o fermata del veicolo, allo scopo di mantenere in funzione l'impianto di condizionamento, sotto pena di una sanzione di 200 euro che francamente è del tutto esagerata rispetto a quella prevista per altre infrazioni ben più gravi. Altre disposizioni della legge di conversione riguardano: un inasprimento delle sanzioni per chi guida senza patente; il divieto di guidare per il primo anno veicoli di potenza superiore a 50 kW per tonnellata a chi ha preso la patente B; l'inasprimento della sanzione di chi usa il telefonino non auricolare mentre guida; l'inasprimento delle sanzioni per chi guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti”. (PRIMA)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Codice della Strada

Codice della Strada: attenti alle ‘bufale’ in rete

Obbligo gomme invernali: tutte le scadenze 2020 – 2021

Stato di ebbrezza alla guida

Multa per guida in stato di ebbrezza: si può fare ricorso?