L'assicurazione deve pagare anche quando si è in due sul motorino

Imotorini sono spesso omologati per il trasporto del passeggero. Ma cosasuccede se, in due su un 50 non omologato, si cagiona un danno a terzi? La gran parte dei motorini...

17 giugno 2009 - 18:07

Imotorini sono spesso omologati per il trasporto del passeggero. Ma cosasuccede se, in due su un 50 non omologato, si cagiona un danno a terzi?
La gran parte dei motorini di nuova produzione sono omologati per il trasporto del passeggero, trasporto che è consentito se alla guida del veicolo c'è un conducente maggiorenne in possesso di abilitazione alla guida.

Un approfondimento de Il Sole 24 Ore fa luce su quale sua il corretto comportamento delle assicurazioni qualorasi verifichi un incidente in cui un motorino con due persone a bordoabbia provocato danni a terzi senza che vi fossero le condizionipreviste dal codice della strada per il trasporto del passeggero(perché il 50 cc era omologato per il trasporto del solo conducente).

La patente o il patentino sono validi? L'assicurazione deve pagare, a meno che…
L'assicurazione deve pagare i danni ai terzianche quando, contravvenendo alle codice della strada, sul motorino siè in due. Solo il difetto dell'abilitazione alla guida (ad esempio nelcaso di sospensione o revoca della patente, o se alla guida c'è unminorenne) consente all'assicurazione di non pagare il danno provocato.

A meno che il contratto assicurativo non preveda una clausola esplicita che solleva l'istituto dal pagamento del danno cagionato in violazione delle prescrizioni del documento di circolazione (situazione che si verifica palesemente se si viaggia in due su un cinquantino non omologato per il trasporto del passeggero).

Secondo la Corte di Cassazione(sentenza n. 12270/2009) trasportare un numero di passeggeri nonconforme alle prescrizioni del documento di circolazione integraun'inosservanza delle condizioni di guida, ma non incide sulla relativa abilitazione ed esclude la garanzia assicurativa sole se l'ipotesi è espressamente prevista dalle condizioni del contratto.

Quindi, o l'assicurazione prevede espressamente il mancato pagamento del danno cagionato a terzi in violazione delle prescrizioni della carta di circolazione del veicolo.
Oppure è tenuta a risarcire il danno anche quando si è in due in sella a un motorino non omologato per il trasporto del secondo.

A patto – attenzione – che il conducente sia maggiorenne e in possesso dell'abilitazione alla guida

Fonte

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Targhe estere UE boccia il divieto

Targa personalizzata auto: si può avere in Italia?

Sciopero 25 febbraio 2022 metro bus

Fermata autobus: regole per veicoli e pedoni

Auto incidentata: si possono contestare i rilievi della polizia?