Furto nel parcheggio d'interscambio: il Comune non paga

Il Comune non sborsa un euro per l'auto rubata nel parcheggio d'interscambio, perché c'era il cartello "parcheggio incustodito"

21 marzo 2012 - 11:00

La vicenda risale al 2001, quando un automobilista lascia in sosta la macchina in un parcheggio d'interscambio multipiano; al ritorno, pessima sorpresa: niente macchina, sottratta dai ladri. Al che l'uomo, grazie alla polizza contro il furto, ottiene dall'Assicurazione il rimborso. Ma la Compagnia esige il risarcimento dal Comune, che s'oppone. Inizia così una battaglia terminata qualche giorno fa: l'Ente locale non deve sborsare un euro, come sancisce la sentenza 4363 del 30 gennaio 2012, pubblicata il 19 marzo dalla terza sezione civile della Cassazione.

FATTORI IRRILEVANTI – A nulla conta che il parcheggio d'interscambio sia vicino alla metropolitana, per strada, alla mercé di tutti, o invece in un complesso interrato e multipiano con sbarre all'ingresso e all'uscita, necessarie per la riscossione del pedaggio: in caso di furto dell'auto, non è il Comune a indennizzare il derubato se all'ingresso dell'area di sosta c'è scritto “parcheggio incustodito”. Infatti, la legge consente all'amministrazione di scegliere se accollarsi o no anche l'onere del deposito nel posteggio dei veicoli.

RIBALTONE – Va allora annullata la condanna inflitta al Comune (di Milano) a rimborsare l'Assicurazione per l'indennizzo versato al proprietario del veicolo rubato dal parcheggio d'interscambio, che era gestito dalla società riconducibile all'amministrazione. Tutto ruota attorno alla Legge Tognoli (la numero 122 del 24 marzo 1989): lascia libertà ai Comuni nell'organizzare il servizio riconoscendo agli enti la facoltà di assumersi o no l'onere del deposito dei veicoli. Accolto il ricorso del Comune di Milano, è solo l'Assicurazione a dover indennizzare l'automobilista derubato della sua Mercedes CLK (35.000 euro) posteggiata nel parcheggio d'interscambio di Lampugnano, vicino alla stazione della metro. Per farsi rimborsare, l'Assicurazione doveva dimostrare la negligenza del gestore, che non c'è stata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Polizze RC auto 2022: solo il 14,4% sono stipulate online

FIA lancia Drive with Care per la sicurezza stradale nel mondo

Multa per parcheggio vicino a incrocio: quanto si paga?