Codice della strada: regole più severe in arrivo

LaCommissione trasporti della Camera ha varato all’unanimità il nuovotesto del Codice della strada che determina un’ulteriore stretta controchi giuda sotto l’effetto di alcol o...

2 maggio 2009 - 14:52

LaCommissione trasporti della Camera ha varato all’unanimità il nuovotesto del Codice della strada che determina un’ulteriore stretta controchi giuda sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti e regole piùferree per i neo patentati.

Inparticolare, chi provocherà un incidente mortale dopo aver assuntodroghe o bevande alcoliche rischia una pena fino a 15 anni di galera.Al conducente potrà essere ritirata la patente e confiscato il veicolo.I neo patentati avranno l’obbligo del “tasso zero” e quindi nonpotranno nemmeno bene un sorso di birra prima di mettersi alla guida.La stretta riguarda anche i limiti di velocità. Coloro che hannoacquisito la patente da meno di tre anni non potranno superare i 90km/h in autostrada e i 70 nelle strade extraurbane. Inoltre saràpossibile ritirare il foglio rosa solo dopo aver superato i quizteorici, ma le guide potranno essere effettuate anche a 17 anni.

Male novità non finiscono qui. La targa della propria auto diventa“personale” e rimarrà nelle mani del proprietario nel caso in cui ilveicolo venga venduto. Aumentano le multe per eccesso di velocità. Percoloro che supereranno i limiti consentiti di tra i 40 e i 60 km/hrischia una sanzione che varia da 500 a 2 mila euro. La pena sale anchea 3200 euro per chi supererà il tetto dei 60 km/h.

La novitàriguardano anche il campo sanitario. Un medico che viene a conoscenzadi patologie che potrebbero determinare un diminuzione delle capacitàdi guida di un paziente sarà obbligato a comunicarlo al Ministero deitrasporti il quale poi disporrà la revisione della patente.

fonte

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)