Cesena, M5S per la sicurezza stradale: “Comune incompetente”

Il M5S contro il Comune di Cesena: "Incompetente in materia di sicurezza stradale"

20 giugno 2013 - 6:00

Il M5S va all'attacco del Comune di Cesena: “Le strade italiane sono fra le più pericolose d'Europa e gli incidenti nel nostro Paese continuano a rappresentare un'emergenza sociale. Già qualche mese fa ci eravamo espressi sul problema, in quanto le strade nel nostro Comune sono spesso in condizioni disastrate”.

PERICOLI EVIDENTI – Il movimento di grillo parla di dissesto delle carreggiate, cordoli laterali dovuti ad asfaltature sovrapposte (pericolosi soprattutto per bici e moto) e soluzione per la viabilità intollerabili: “Partendo dal centro storico e arrivando fino a ogni quartiere della periferia, diventano una vera e propria emergenza che va affrontata e risolta”. I grillini appoggiano una petizione, per la creazione di una rotonda tra l'innesto Cesena Sud dell'E45 e la Via Romea, avanzata (mediante raccolta di firme) da un comitato formato da residenti nella frazione di Borgo Paglia: “Un intervento di sicura importanza per la viabilità e la sicurezza di quel tratto di strada, sempre troppo pericoloso”.

QUESTIONE ROTATORIE – “Nel quartiere Oltre Savio, altro intervento di sicura importanza sarebbe la rotonda sempre in Via Romea nell'incrocio con Via San Mauro, ora regolato da semaforo, di cui si parla da tanti anni. Perché non ricordare pure la situazione sosta davanti alla scuola Villa Arco, come in tante altre scuole del comprensorio regolata dal caos, che rischia di mettere perennemente in pericolo pedoni e studenti”. Poi l'attacco politico: secondo i grillini, l'amministrazione nei giorni scorsi avrebbe relazionato in commissione, in risposta alla richiesta della Lega Nord, sulla sicurezza stradale cittadina, ma con una tesi statistica “che ha manifestato in modo evidente, che sulle nostre strade, si paga il prezzo degli errori di una politica distratta e sempre più spesso incompetente negli ultimi anni”.

ALTRI PARTITI ATTIVI – Intanto, la Lega Nord propone l'istituzione di un “catasto stradale” on-line, dove saranno acquisite tutte le informazioni sulle infrastrutture con riferimento ai tracciati, asfalto, segnaletica, carenza di illuminazione e guardrail, accessi, punti critici, pericolosità e incidenti stradali, da inserire in un archivio informatico accessibile a tutti i cittadini. Magari partiti e movimenti (un po' tutti) vanno a caccia di consenso facile mediante le proposte a favore della sicurezza stradale; ma se queste dovessero davvero fare abbassare il numero di incidenti, sarebbero comunque le benvenute.

1 commento

Francesco
17:11, 20 giugno 2013

Da studente fuori sede a Cesena posso solo constatare che la situazione qui è magnifica. Se questi facessero un giro nelle Marche si metterebbero le mani tra i capelli per come son messe le strade…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assemblea Ania

Assemblea Ania: RC auto in calo del 5%, ma si può fare di più

Multa sconto 30%

Notifica multe: come si calcolano i 90 giorni per l’annullamento

Auto nuove in Europa: +1% le immatricolazioni a settembre 2020