Cellulare in mano mentre si guida: divieto per gli autisti di mezzi pubblici

Anche gli autisti di mezzi pubblici non potranno guidare col telefonino in mano: lo prevede un Disegno di legge, appena approvato

28 gennaio 2012 - 13:52

Telefonini e guida: fra poco la legge varrà per (quasi) tutti. Anche gli autisti di mezzi pubblici non potranno guidare col cellulare in mano: lo prevede un Disegno di legge, appena approvato. Così il divieto che già c'è per tutti i guidatori privati, sarà operativo anche per i conducenti di bus e tutti gli altri veicoli pubblici. Lo prevede un Disegno di legge, appena approvato dal Parlamento (nona commissione Trasporti della Camera), che modifica l'articolo 173 del Codice della strada in materia di uso di apparecchi radiotelefonici durante la guida, sopprimendo l'esenzione attualmente prevista per alcune categorie di conducenti. C'è l'estensione del divieto di utilizzo di apparecchiature radiotelefoniche durante la guida “ai conducenti dei veicoli adibiti ai servizi delle strade, delle autostrade e al trasporto di persone in conto terzi”. Si attende ora solo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale (fra un paio di settimane circa): da quel momento in poi, la regola entrerà in vigore.

PER LA SICUREZZA – La norma ha lo scopo di aumentare il livello di sicurezza sulle strade e sulle autostrade del Paese e di eliminare una delle possibili cause di distrazione alla guida che possono recare pregiudizio non solo a chi le utilizza in modo improprio, ma anche a terzi. Di recente, alcuni video filmati dai passeggeri sui mezzi pubblici avevano inchiodato autisti irresponsabili, ripresi mentre guidavano con un telefonino (o addirittura due) in mano: un bus con decine di persone, guidato coi gomiti. Fra poco, la parola fine a questo pericolo elevatissimo per la sicurezza stradale.

COSA CAMBIA – In definitiva, ora l'articolo 173 del Codice della strada dice: “È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle Forze armate e dei Corpi di cui all'articolo 138, comma 11, e di polizia, nonché per i conducenti dei veicoli adibiti ai servizi delle strade, delle autostrade ed al trasporto di persone in conto terzi”. Fra pochi giorni, l'articolo 173 riformato suonerà così: “È vietato al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle Forze armate e dei Corpi di cui all'articolo 138, comma 11, e di polizia”. Una modifica che ci trova pienamente d'accordo. Comunque, ricordiamo che – se proprio si deve telefonare al volante – la legge permette l'uso di vivavoce o auricolare.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Safety Days 2022

Safety Days 2022: zero vittime della strada in 12 Paesi UE

Targhe estere UE boccia il divieto

Targa personalizzata auto: si può avere in Italia?

Offerte auto con rottamazione

Offerte auto con rottamazione: ottobre 2022