Carglass: arriva la realtà aumentata per la riparazione dei cristalli

L'abilità dei tecnici Belron è supportata dalle tecnologie più innovative nella gara mondiale di riparazione dei cristalli per auto

3 giugno 2014 - 10:45

Si sono sfidati per la prima volta a Roma i migliori tecnici Belron del mondo specializzati nella riparazione dei cristalli auto durante il Best Of Belron 2014. La competizione organizzata dal Gruppo Belron premia l'eccellenza dei suoi dipendenti che dimostrano di saper fornire il servizio più efficiente e soddisfacente possibile. Tra finestrini distrutti e parabrezza scheggiati, abbiamo visto da vicino le innovazioni che il Belron Technical ha sviluppato con i suoi partner per migliorare l'efficienza e la sicurezza delle loro riparazioni. Tra le novità più interessanti un tablet dalla realtà aumentata e un sistema di diagnosi Hella per tarare i sensori e le telecamere dei sistemi di sicurezza smontati durante le riparazioni.

29 PAESI IN GARA – La Nuova Fiera di Roma è la location che Belron ha scelto quest'anno per la sfida mondiale, consentendo ad Alessandro Tognola di giocare la sua partita in casa. Tognola, lo ricordiamo, è il tecnico Carglass (marchio con cui è conosciuto il Gruppo Belron in Italia) che ha vinto la gara nazionale Best of Belron Italia qualche mese fa. Alessandro, tra i 29 migliori tecnici del mondo che hanno vinto le prove selettive, ha difeso il suo titolo durante le 5 prove organizzate per l'evento. La finale mondiale dei riparatori di cristalli ci ha permesso di incontrare anche gli specialisti che realizzano strumenti e soluzioni innovative da affidare nelle mani dei tecnici. Si tratta del team Belron Technical che segue costantemente l'evoluzione delle nuove auto per tenere sempre alti gli standard di qualità e sicurezza degli interventi. Come si ripara il parabrezza o il cristallo di un'auto super tecnologica, dotata di telecamere intelligenti e sensori laser? Con strumenti altrettanto tecnologici e un'elevata formazione, indispensabile per far parte del Gruppo Belron.

UN SOFTWARE A PROVA DI ERRORI – L'Innovation Gallery dell'evento Best of Belron 2014 è l'area del padiglione dove gli specialisti del Belron Technical hanno mostrato i nuovi sistemi già impiegati in alcuni Centri di riparazione nel mondo. Il tablet con la realtà aumentata permette ai tecnici di ridurre i tempi di smontaggio e montaggio durante le riparazioni nonchè di evitare che il tecnico possa danneggiare l'auto alla ricerca dei punti giusti dai quali partire lo smontaggio dei componenti. Come mostriamo in gallery, basta puntare la camera del tablet sul componente da smontare e il tool specifico evidenzia le viti da rimuovere e i punti dove sganciare i fermi di plastica senza danneggiare i rivestimenti. L'applicazione della realtà aumentata si rivela ancora più utile nella sostituzione di parabrezza con telecamere e sensori, soprattutto ora che gli airbag anteriori saranno rimpiazzati dal bag roof lanciato sulla Citroen C4 Cactus. Attualmente il software è in versione beta e ha nel suo database solamente una vettura. Lo specialista che abbiamo intervistato ci ha spiegato che questa tecnolgia sarà disponibile nella rete Belron entro 2-3 anni circa.

LE TELECAMERE VENGONO CALIBRATE VIA EOBD – Quante volte siete usciti da un'officina e dopo qualche chilometro vi siete accorti che qualche pulsante non funzionava o il finestrino non saliva più da solo? Una brutta sorpresa spesso risolvibile semplicemente ricollegando un connettore dimenticato da qualche parte o resettando le centraline scollegate. Con l'ampia diffusione delle telecamere per la frenata automatica, la sostituzione di un parabrezza non è più un intervento come tanti poiché in ballo c'è la sicurezza di chi sale a bordo. Un problema che avevamo già sollevato al CEO di Belron, Gary Lubner, durante la nostra intervista del 2012. Ecco perché il Belron Technical ha presentato un dispositivo di diagnosi realizzato da Hella Gutmann Solutions. Lo strumento realizzato specificamente per Belron si basa sul tool diagnostico Mega Macs 42SE (il prezzo di mercato si aggira intorno ai 2700 euro, ma è probabile che il costo sarà inferiore nel caso di grosse forniture) e al termine di ogni operazione effettua automaticamente un checkup di tutti i sistemi su cui ha agito il tecnico per riparare il parabrezza o il cristallo laterale, piuttosto che il lunotto posteriore. Collegato alla porta EOBD del veicolo verifica che tutti i dispositivi funzionino correttamente (sensore pioggia, crepuscolare, blocco/sblocco automatico portiere) e se necessario calibra i sistemi di sicurezza di cui l'auto è equipaggiata. Operazione fondamentale per evitare falsi positivi e quindi, magari, delle frenate automatiche non richieste (cosa piuttosto pericolosa).

L'EZI-WIRE DIVENTA ANCORA PIU' SICURO – Durante le due giornate di gara i tecnici più abili del mondo nella riparazione dei cristalli hanno dato prova delle loro abilità sulle Ford C-MAX (vedi il crash test) scelte per l'evento. Davanti ad oltre 1000 presenti tra giudici, ospiti, giornalisti e organizzatori, i 29 concorrenti sono stati valutati per le loro abilità tecniche nonché per la capacità di relazionarsi con i clienti prima e dopo l'intervento. A dimostrazione del fatto che l'innovazione per il Gruppo Belron non si ferma mai, i tecnici in gara hanno impiegato per la prima volta durate il Best of Belron 2014 un'evoluzione del sistema Ezi-Wire. Lo strumento brevettato da Belron Technical impiega ora un filo sintetico anziché metallico per tagliare il collante che tiene il parabrezza attaccato al telaio dell'auto. Con questa soluzione i tecnici Belron sono certi di operare intorno al cristallo senza correre il rischio di graffiare la zona di contatto con il telaio (si evita la formazione di ruggine nel tempo) o danneggiare cavi elettrici o i lacci di ritenuta degli airbag a tendina nei montanti anteriori. Ma, cosa ancora più importante, si evita che i tecnici si feriscano. Alcuni di loro, intervistati durante l'evento, ci hanno confessato che con il sistema metallico qualche loro collega si era ferito (essendo il filo metallico teso, quando si rompe diventa una frusta). 

VINCE L'OLANDA – Il tecnico Belron che ha saputo strappare la vittoria ai colleghi nelle prove di riparazione di una scheggiatura, sostituzione di parabrezza, scendente laterale e lunotto è l'olandese Robin Bogdanowicz. La cerimonia di premiazione al termine del Best of Belron ha assegnato al vincitore il premio equivalente ad un intero anno di stipendio. Bogdanowicz ha commentato a caldo: “So che la mia forza è l'approccio molto apprezzato nel mio lavoro e il mio essere sempre positivo. Questo mi aiuta a raggiungere grande qualità e a trovare sempre la miglior soluzione possibile per i problemi e le necessità dei nostri clienti”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Viaggi estate 2022

SicurAUTO.it vi augura buone vacanze: ci rivediamo il 22 agosto

Incentivi auto, l’UE critica gli USA: “il nuovo piano è discriminatorio”

Test drive auto nuova: con i brand di EV sono fondamentali