Car sharing: con car2go il noleggio diventa flessibile ma costoso

La joint venture Daimler-Europcar sbarca a Birmingham, dove è possibile noleggiare senza prenotazione 250 Smart sempre disponibili

17 maggio 2013 - 7:00

Car2go è il servizio di Car sharing offerto dalla partnership tra Daimelr e l'azienda europea di noleggio Europcar. A Birmingham e a Londra ora è possibile noleggiare senza abbonamento, prenotazione e limiti orari 250 Smart ecologiche Mhd su 54 chilometri quadrati. Questa flessibilità ha però un costo che non si può definire propriamente vantaggioso se si tiene l'auto per troppo tempo.

SENZA CANONE – Il nuovo servizio car2go non nasconde i vantaggi di flessibilità di orario, copertura totale delle spese e la possibilità di noleggiare l'auto per strada passando semplicemente una scheda sul parabrezza. Una volta registrati sul sito car2go, gli utenti ricevono una card per accedere alle auto parcheggiate in strada e farle partire. Poi, quando l'auto non serve più, la si può parcheggiare in qualunque luogo e il noleggio viene addebitato direttamente sulla carta di credito dell'utente. Noleggiare un'auto per una commissione veloce diventa più semplice, come ricorda anche Stefan Mueller, CEO di car2go Europe GmbH: “car2go offre la possibilità di spostarsi dove e quando si vuole, in tutta praticità, senza i costi tradizionalmente associati a possesso, utilizzo e assicurazione di una vettura.  Ecco perché confidiamo che tutti accoglieranno car2go come un modo facile, economico ed ecologico di spostarsi a Birmingham.”

IDEALE PER LE COMMISSIONI-LAMPO – Il car sharing on-demand delle Smart inglesi non prevede alcun canone di abbonamento, (come invece vuole di solito la prassi) ma con una tariffa oraria piuttosto salata di 35 centesimi di sterlina (0,29 Euro) al minuto. E' pur vero che la tariffa comprende carburante, assicurazione, oneri automobilistici, spese di parcheggio e manutenzione ma se si perde di vista l'orologio si rischia di rimetterci più che con una formula giornaliera o a ore. In compenso i nuovi iscritti al servizio ricevono un bonus orario di 30 minuti gratis, per rompere il ghiaccio con il funzionamento del car sharing pay per use. Basta salire a bordo e mettersi alla guida per il tempo necessario, senza bisogno di stabilire in anticipo ora e luogo di restituzione.

COME FUNZIONA – Gli utenti in possesso di patente di guida possono registrarsi sul sito car2go.com e presso lo shop di 10 Fleet Street di Birmingham dove riceveranno la tessera di iscrizione che dà accesso a tutte le auto di Birmingham e Londra. Per raggiungere le auto disponibili si può usare l'applicazione car2go finder per smarphone e tablet (e prenotarle anche) o cercarle per strada. Passando la tessera d'iscrizione vicino al parabrezza un dispositivo ottico apre gli sportelli e avvia il conteggio tariffario. Dopo aver inserito un PIN sul display touchscreen di bordo, una chiave abilitata avvia il motore e si può partire senza vincoli di tempo. Una volta giunti a destinazione si può lasciare la vettura in qualsiasi parcheggio (senza pagare un centesimo) all'interno dell'area coperta dal servizio car2go e alla consegna il costo del noleggio viene addebitato direttamente sulla carta di credito del cliente. Ci auguriamo che chi usufruisce dell'interessante servizio car2go non improvvisi corse folli pur di risparmiare in nome della riduzione del traffico e dell'inquinamento ambientale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Assistenza alla guida attiva: solo il 26% degli automobilisti la usa

Test pneumatici 4 stagioni 2022 – 2023: la classifica Tyre Reviews

Sciopero 8 e 9 ottobre 2022 Trenord: orari e treni garantiti