Camionista con 4,46 g/l di alcol nel sangue

Incredibile il tasso alcolemico che gli agenti della Polizia stradale di Rocca San Casciano e Forlì hanno rilevato a un camionista

9 luglio 2013 - 6:00

Roba da record: domenica, a mezzogiorno, un camionista polacco 53enne è stato fermato dagli agenti della Polizia stradale di Rocca San Casciano e Forlì, che hanno rilevato 4,46 grammi di alcol per litro di sangue.

TOLLERANZA ZERO – Va rammentato che, per chi ha la patente da meno di tre anni (neopatentato) e per gli autisti professionali, non vale l'usuale limite di mezzo grammo di alcol per litro di sangue, ma c'è la tolleranza zero: non possono mai bere neppure un goccio d'alcol prima di guidare. Lo prevede l'articolo 186-bis del Codice della strada. I conducenti che guidino dopo aver assunto bevande alcoliche sono puniti con la sanzione di 163 euro qualora sia stato accertato un valore corrispondente a un tasso alcolemico superiore a zero e non superiore a 0,5 grammi per litro. Addirittura, il camionista in questione viaggiava a quota 4,46 grammi/litro, alla faccia della tolleranza zero. Ciliegina sulla torta, non poteva circolare in quanto giorno festivo.

NON SI REGGEVA IN PIEDI – Chiaramente, così ubriaco fradicio, il camionista non si reggeva in piedi, ed era una mina vagante mentre circolava zigzagando sulla E45 a Borello, in carreggiata nord. L'autoarticolato sbandava paurosamente tra una corsia e l'altra, tanto che molti automobilisti letteralmente terrorizzzati hanno chiamato il 113. Gli agenti lo hanno bloccato poco dopo in condizioni allucinanti, ed è stato necessario il ricovero al Bufalini di Cesena: l'uomo, poco collaborativo, è stato anche denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. La patente gli è stata ritirata, il mezzo è stato sottoposto a sequestro.

SBRONZE DA PRIMATO – C'è da chiedersi come mai certi conducenti professionali infrangano non solo le norme del Codice della strada, ma anche quelle molto più semplici del buon senso. Con sbronze da record, che si possono trasformare da un momento all'altro in incidenti altamente drammatici: stavolta, la segnalazione degli automobilisti spaventati ha evitato il peggio; ma cosa sarebbe successo se il camionista avesse proseguito imperterrito nella sua marcia?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)

Move-in Milano: come chiedere la deroga per gli accessi in Area B

Lo Psicologo del Traffico 15 anni dopo: chimera o realtà?