BreBeMi A35: quanto costa il pedaggio?

La BreBeMi nasce per collegare rapidamente Brescia a Milano. Ma gli automobilisti apprezzeranno il caro pedaggio?

25 luglio 2014 - 18:49

La nuova autostrada A35 Brescia-Bergamo-Milano aspetta da qualche giorno 35 mila veicoli (una stima iniziale destinata a diventare 60 mila) che faranno la spola da e verso l'hinterland milanese. Quella che si definisce una delle poche grandi opere infrastrutturali italiane ultimate in tempi record (5 anni di lavori più altri 13 anni “buro-critici”) è pronta in largo anticipo per l'Expo 2015, ma servirà anche a snellire il traffico all'ora di punta sulla Milano-Venezia. Vediamo quanto costerà ai pendolari il pedaggio della nuova A35 casello per casello.

LA NUOVA A35 E' LENTA? – L'alternativa alla tradizionale tratta Brescia-Milano ora c'è, ma il prezzo di una viabilità più scorrevole è piuttosto alto: ogni chilometro costerà 15 centesimi ad ogni auto o moto che percorrerà la A35 BreBeMi dalla barriera di Chiari est a Liscate. Il doppio rispetto al costo chilometrico della A4 Milano-Venezia,  che da un confronto diretto con la A35 non sarebbe uscita poi tanto più “lenta” della nuova e più cara BreBeMi. Anzi, il giornalista del Corriere della sera impegnato nel confronto A4-A35 sarebbe addirittura arrivato prima al meeting point prendendo la Milano-Venezia, rispetto al collega che ha preferito l'A35 da Chiari Est a Liscate. Per molti il risultato è falsato, visto che il test sarebbe stato effettuato su un tratto che non mette realmente alla prova gli ingorghi e i rallentamenti della Tangenziale est di Milano. Fatto sta che in condizioni di traffico reale la BreBeMi dovrebbe far risparmiare almeno mezz'ora. Ma a quale prezzo? Vediamolo nel dettaglio.

DA BRESCIA A MILANO SONO 10,5 EURO DI PEDAGGIO – La BreBeMi si estende su 62,1 km tra le barriere di esazione di Chiari est e Liscate, intervallate da 6 caselli automatici posti a circa 7 km uno dall'altro. “L'A35 è più cara dell'A4 ma fa risparmiare tempo e carburante agli automobilisti” avrebbe affermato la BreBeMi spa. Ecco spiegato perché da Brescia a Milano il pedaggio che paghereste per percorrere l'A4 (6,3 euro) basterebbe quasi a raggiungere il casello di Romano di Lombardia a metà del tragitto lungo l'A35. Partendo da Brescia e imboccata la Strada Provinciale 19, si raggiunge la barriera di Chiari est e dopo circa 7,5 chilometri si incontra il primo raccordo di Chiari Ovest (pedaggio 1,8 euro). Continuando per altri 7 chilometri c'è l'uscita di Calcio (pedaggio 3,1 euro), seguito dopo dalle uscite di Romano di Lombardia (4,3 euro), Bariano (5,2 euro), Caravaggio (6 euro), Treviglio (7,1 euro) e Liscate (10,5 euro). Da qui si potrà in futuro raggiungere l'hinterland milanese tramite la tangenziale est, ma i lavori non inizieranno prima del 2015 (forse), per cui oggi bisogna accontentarsi della SP14 (Rivoltana) o della SP 103 (Cassanese) per raggiungere l'Aeroporto di Linate o la tangenziale est di Milano.

I CASELLI SONO SUPERATI – Va bene che la BreBeMi “permetterà agli automobilisti di risparmiare 6,8 milioni di ore fermi nel traffico”, secondo le dichiarazioni di Francesco Bettoni,  presidente BreBeMi spa intervenuto all'inaugurazione dell'A35. Ma un progetto recente avrebbe potuto distinguersi anche per l'innovazione, ad esempio rimpiazzando caselli e barriere con portali MLFF per l'esazione dei pagamenti più efficiente, senza alcun rischio di code e rallentamenti. Il sistema MLFF (Multi Lane Free Flow) è ad oggi adottato in molti Paesi, (ad esempio Austria, Bielorussia, Francia, Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Spagna, ecc.) dove i caselli sono sostituiti da portali posti in carreggiata a diversi chilometri di distanza lungo tutto il percorso autostradale. Ogni portale rappresenta una sezione di pedaggiamento che permette di calcolare la tariffa in base al tratto autostradale effettivamente percorso. Per poter registrare il passaggio dei veicoli vengono installate sui portali antenne DSRC che comunicano con i dispositivi di bordo posti sul cruscotto dei veicoli e telecamere che leggono le targhe. I dati raccolti vengono inviati a un sistema informatico centrale che calcola i pedaggi, sommando le sezioni attraversate e gestisce la fatturazione. Il calcolo e l'addebito del pedaggio (su carta di credito, conto corrente o addirittura su una unità di bordo prepagata) è completamente automatizzato. D'altro canto, perché fare un investimento del genere su un tratto di autostrada lungo appena 60 km, dove anche un'area di servizio sembra di troppo?

5 commenti

marco
17:29, 27 luglio 2014

in Germania non ci sono caselli autostradali ne pedaggi da pagare per le autovetture altro che MLFF , almeno quando si danno informazioni che siano esatte per lo più.

Tom
14:48, 10 ottobre 2015

Un sito web per calcolare i pedaggi e il costo del carburante è
http://calcolopercorso.it

Mario
8:31, 28 maggio 2017

Carissima, il pedaggio costa il doppio della classica A4. Mai più la prenderò!

Frenksi
15:20, 28 luglio 2017

UNDICIEUROEQUARANTA per il tratto Liscate-Chiari Est (ca. 50km)… 'na rapina

Gianni
23:08, 17 maggio 2018

La BreBeMi è un buco nell'acqua!
Senza area di servizio! Ma se una persona deve andare in bagno, che fa? Vorrei sapere se un operaio abita a Brescia e lavora a Milano può percorrere questa autostrada tutti i giorni? Le conviene stare a casa così risparmia.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Multe stradali ai minorenni

Multe stradali ai minorenni: chi paga le sanzioni?

Auto bloccata in un passaggio a livello

Auto bloccata in un passaggio a livello: cosa fare

Guidare in montagna: i consigli per un weekend in sicurezza