Bomarzo, Tuscia Vola: “In località Vigna della Corte a rischio la sicurezza stradale”

Di seguito una nota del gruppo di opposizione Bomarzo e Mugnano con Tuscia Vola: "Nel corso del consiglio comunale del 15 luglio 2010 il capogruppo di opposizione di "Tuscia Vola", Renzo ...

17 luglio 2010 - 22:04

Di seguito una nota del gruppo di opposizione Bomarzo e Mugnano con Tuscia Vola: “Nel corso del consiglio comunale del 15 luglio 2010 il capogruppo di opposizione di “Tuscia Vola”, Renzo Pangrazi, bacchetta il sindaco per la segnaletica stradale verticale messa in opera recentemente il località “Vigna della Corte”.

La segnaletica in questione non rispetta le norme relative all'ubicazione dei segnali stradali in quanto posizionata all'interno della carreggiata. La normativa vigente in materia prevede che i segnali stradali non devono sporgere nella sagoma limite della carreggiata. Nelle località, la distanza tra il bordo della carreggiata e la parte del segnale più vicino ad essa deve essere da 30 centimetri fino a due metri.

Il consigliere Pangrazi ha sollecitato pertanto l'amministrazione a provvedere immediatamente alla messa a norma della segnaletica, perché così come attualmente posizionata risulta pericolosa sia per i pedoni, sia per chi viaggia a bordo di biciclette e motocicli.

Il sindaco è stato inoltre invitato ad evitare sprechi di denaro pubblico e a porre maggiore attenzione nell'organizzazione delle opere che vengono eseguite. I lavori fatti male costano due volte e a pagare è sempre il cittadino.

La risposta del primo cittadino in consiglio comunale è stata la seguente: vedremo, non so chi ha fatto quei lavori. E pensare che il sindaco e ben 5 (dicasi cinque) tra assessori e consiglieri comunali di maggioranza abitano in quella zona e percorrono quelle strade quotiidianamente. Chissà dove guardano quando camminano”.

fonte – ontuscia.it

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli italiani fanno meno km degli altri automobilisti in Europa

Metano auto

Metano auto: aumento del contributo gestione bombole dal 1° ottobre

Come guadagnare un reddito extra dal proprio garage