Bologna: vinci l'appalto per le strade? Lavori da dimostrare con le foto

Bando da 54 milioni di euro? per la manutenzione e il piano neve

23 gennaio 2013 - 8:27

Ti do l'appalto, ma mi dimostrerai i lavori effettuati con le foto: ecco come funziona la gara d'appalto indetta dal Comune di Bologna, che cerca un'azienda per la manutenzione delle strade e per il piano neve.

PROVE – Come spiega repubblica.it, il nuovo bando per la manutenzione delle strade e della segnaletica dei 950 chilometri di strade del comune di Bologna costerà all'amministrazione 54,9 milioni per cinque anni, dal 2013 al 2018. L'azienda che la spunterà dovrà occuparsi anche del servizio di pulizia dalla neve. Lo ha deciso il 21 gennaio scorso il Consiglio comunale, approvando una delibera discussa in commissione Bilancio e che porterà a un bando in uscita. In dettaglio, del totale dei quasi 55 milioni, 31,9 milioni (6,3 all'anno) hanno come obiettivo la manutenzione straordinaria. Con i morsi della crisi che non lasciano scampo neppure ai Comuni, questa cifra è molto inferiore rispetto a quelle degli anni passati, come ha spiegato in commissione l'assessore ai Lavori pubblici, Riccardo Malagoli: “Nel 2005, avevamo a disposizione 120 milioni di euro e nel 2012 circa 60. Quindi, si potranno manutenere meno chilometri di strade. Ma di fronte al calo di risorse e all'aumento dei costi del carburante e del bitume, noi costruiamo un bando che ha diversi aspetti migliorativi”. Infatti, chi vince l'appalto dovrà rendicontare puntualmente i lavori effettuati con le foto: servono le prove di quanto si è fatto.

INTERESSANTE – Al di là delle inevitabili diatribe politiche (in Consiglio, tra il capogruppo della Lega Manes Bernardini ricorda che esisteva la possibilità di proroga per tenere il lavoro sul territorio, mentre se si fa la gara non si sa chi vince), l'idea del Comune di Bologna pare interessante. In un momento in cui la fiducia dei contribuenti (di un po' tutte le città) verso politici e istituzioni è in calo, in un periodo in cui è necessaria più che mai la massima trasparenza in fatto di appalti e lavori pubblici, poter controllare le ditte che svolgono la manutenzione stradale appare una boccata d'ossigeno. Si migliora il rapporto fra azienda e committente (Comune), e anche i cittadini sono meno portati a diffidare della cosa pubblica. Ora non resta che aspettare e verificare se davvero le foto potranno dimostrare la validità dei lavori: potrebbe essere un'idea esportabile in altre amministrazioni.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Consiglio acquisto auto 7 posti: budget fino a 35.000 euro

Le aziende che hanno investito di più nella guida autonoma di Uber

Le 10 città dove si può morire per le emissioni auto in Europa