Bmw Serie 4, la nuova coupé di Monaco

Arriva la quarta generazione della coupé di Monaco, BMW l'ha chiamata Serie 4

17 giugno 2013 - 9:00

La BMW Serie 4 Coupé rappresenta una piccola rivoluzione per la Casa dell'Elica. La chiave sta nel numero 4, fino ad ora mai utilizzato sulle auto di Monaco di Baviera e scelto per dare alla nuova coupé un carattere tutto suo rispetto alla Serie 3 dalla quale, comunque, deriva. Rispetto a quest'ultima è cresciuta nelle misure esterne, sia di larghezza che di passo, diventando allo stesso tempo più bassa. Il risultato è una linea fluida e slanciata, esaltata dagli sbalzi ridotti, dal cofano allungato e dall'abitacolo arretrato. Anche il classico “doppio rene” sul cofano, pur essendo molto simile a quello della Serie 3, sulla “4” ha una forma originale, mentre sono una novità assoluta le prese d'aria appena dietro il passaruota anteriore definiti da BMW Air Breather e che hanno una funzione aerodinamica.

INTERNI ELEGANTI E RAZIONALI – All'interno della BMW Serie 4 Coupé troviamo un bel mix di sportività ed eleganza con il posto guida cucito intorno al guidatore, verso il quale è orientata anche la plancia, nella migliore tradizione bavarese. Il disegno del cruscotto è molto pulito, con tutte le funzioni di infotainment raggruppate nella manopola iDrive e solo i comandi del climatizzatore e alcuni della radio che rimangono del classico tipo a pulsante. Tutto questo va anche a diminuire le distrazioni di chi guida, che non deve perdere tempo ogni volta a cercare il pulsante giusto, distogliendo lo sguardo dalla strada.

IL PIACERE DI GUIDA AL CENTRO DEL PROGETTO –  Come tutte le BMW sportive, anche la Serie 4 punta forte sul massimo piacere di guida. Le sospensioni McPherson anteriori, il ponte posteriore Multilink, la trazione affidata al retrotreno e la distribuzione dei pesi 50:50 sono un ottimo biglietto da visita per presentare le qualità stradali della Serie 4. Rispetto all'attuale Serie 3 Coupé, la nuova ha un baricentro più basso, che si posiziona a meno di 50 cm dal suolo, un valore record nell'attuale produzione di Monaco. Inoltre è più leggera di 45 kg e il Cx è migliorato fino al valore di 0,28. Al lancio i propulsori disponibili saranno tre, due quattro cilindri e un sei cilindri, già collaudati sul resto della produzione BMW. Ci sarà la 420d da 184 CV, la 428i da 245 CV (2 litri turbo benzina) e la 435i da 306 CV (3 litri benzina 6L bi-turbo). Le motorizzazioni a benzina saranno disponibili, già dal lancio, nella versione a trazione integrale xDrive. Su tutte le due ruote motrici, invece, c'è di serie il cambio manuale a 6 rapporti, mentre in opzione è disponibile l'automatico a 8 marce.

PREVEDE LA STRADA – La BMW Serie 4 porta l'integrazione uomo/macchina a un livello ancora più alto. Il nuovo navigatore Professional è in grado di prevedere il percorso dell'auto e di adeguare la gestione del mezzo per avere la massima efficienza di marcia. Il Driving Assistant Plus avverte in caso di pericolo di investire un pedone, l'Active Cruise Control mantiene la distanza di sicurezza con il veicolo che precede e High Beam Assistant evita l'abbagliamento delle altre auto. La Serie 4 dispone anche del sistema Efficient Dynamics più evoluto, con le funzioni Start/Stop, la frenata rigenerativa, l'indicatore del punto di cambiata e le pompe di acqua e olio a portata variabile, senza contare la modalità di guida “sailing” disponibile con il cambio automatico. I tempi di commercializzazione della BMW Serie 4 non sono ancora stati ufficializzati, ma probabilmente arriverà a settembre.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)