BMW: le auto elettriche saranno di carbonio

Bmw impiegherà carbonio rinforzato nelle auto elettriche per ridurne il peso e le emissioni totali a partire dalla i3

2 ottobre 2013 - 7:00

Fino a poco tempo fa costruire un'auto di serie interamente in fibra di carbonio come le monoposto di Formula 1 era impossibile quanto antieconomico . La Casa costruttrice di Monaco ha messo a punto un processo di lavorazione del carbonio CFRP per la produzione di elementi strutturali a ridotto impatto energetico.

LA NUOVA FRONTIERA DELL'ELETTRICO – L'impiego della fibra di carbonio “low cost” ha sdoganato l'esclusività del materiale ultra leggero e resistente oltre la produzione delle piccole serie. Ci ha provato per prima Ford, presentando una singolare Ford Focus con il cofano in carbonio economico e anche Volkswagen è riuscita a produrre un'auto che consuma 0,9 l/100 km di gasolio proprio grazie al largo impiego della fibra di carbonio rinforzata. Bmw però tenta il colpaccio, lanciando la prima produzione in serie di carrozzerie in fibra di carbonio che sia altamente sostenibile.

CFRP PER LE BMW CON LA i – La difficoltà nell'uso della fibra di carbonio su larga scala risiedeva proprio nella standardizzazione di un processo che potesse ridurre i costi e migliorare la qualità del prodotto finito. L'obiettivo della Casa costruttrice di Monaco è produrre auto elettriche leggere, resistenti ed economicamente accessibili, mantenendo un livello di emissioni basso perché l'auto sia ecocompatibile in tutto il suo ciclo di vita. La fibra di carbonio rinforzata CFRP è già impiegata, insieme a materiali riciclabili nella produzione delle elettriche i3 ed i8 presentate al Salone di Francoforte 2013.

COME E' FATTO – Una joint venture tra Bmw Group e SGL Group (specializzata in materiali compositi) ha dato alla luce la SGL Automotive Carbon Fibers (ACF) che ha sviluppato la tecnologia di stampaggio del carbonio plastico rinforzato. Il tessuto in fibra di carbonio, prodotto da SGL ACF, viene tessuto in grandi rotoli per poi ritagliarlo nelle dimensioni necessarie alla produzione del pezzo strutturale o di carrozzeria specifico per ogni modello. Il CFRP (Carbon Fibre Reinforced Polymer) nasce impregnando le fibre di carbonio prestampate di una resina polimerica che rende il prodotto finito leggero e resistente. “Al momento la capacità produttiva è ridotta ad alcune migliaia di pezzi  ma quando sarà a regime si arriverà al milione di componenti l'anno” ha dichiarato Jörg Pohlman, Managing Director SGL Autmotive Carbon Fibers.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Frenata automatica: ancora molti limiti nei test AAA da 50 km/h

Ztl Roma orari mappa permessi

Ztl Roma oggi in centro: mappa e come funziona

Misure antismog Emilia-Romagna

Emilia-Romagna: stop diesel Euro 3 dall’1 ottobre 2022 (ed Euro 4 nel 2023)