Bicipolitana, le piste ciclabili di Pesaro

Pesaro organizza una rete di piste ciclabili per aiutare la viabilità dei ciclisti in città

11 gennaio 2012 - 7:00

Molto spesso i comuni invitano i cittadini a non utilizzare l'automobile, ma i mezzi pubblici o la bicicletta, il mezzo di trasporto non inquinante che aiuta anche a restare in forma. Il problema però è che troppo spesso il servizio pubblico è troppo disorganizzato e in città non ci sono piste ciclabili che possano permettere ai ciclisti di viaggiare in sicurezza. Alcune città, per fortuna, si sono occupate del problema, tra queste Pesaro, dove è nata un'importante iniziativa che potrà aiutare non solo i ciclisti, ma l'ambiente in generale.

LA BICIPOLITANA – L'hanno chiamata Bicipolitana, è la rete di piste ciclabili che permetteranno ai cittadini di Pesaro di viaggiare in città con la loro bicicletta, in tutta sicurezza. L'idea è proprio quella di creare diverse linee, ognuna contraddistinta da un colore, proprio come accade per le metropolitane, che collegate fra loro possano unire diverse zone della città, agevolando il trasporto, senza inquinamento o stress. Ogni linea sarà in effetti differenziata da un'apposita segnaletica e dalla colorazione ad essa attribuita, questo permetterà ai ciclisti di riconoscere facilmente il percorso delle diverse linee. Il progetto è attualmente in fase di costruzione anche se alcune linee sono in già in fase di completamento. 

LE CORSIE – Per quanto riguarda le corsie dedicate esclusivamente ai velocipedi a due ruote, la larghezza prevista è di 1,5 m, che però potrà essere ridotta a 1,25 m, o addirittura a 1 m in situazioni particolari, come corsie contigue. Per quanto riguarda la pendenza, considerando alcuni tratti in cui potrà raggiungere anche il 10%, in media non potrà superare il 2%, questo per permettere a chiunque di poter percorrere le piste ciclabili, senza dover necessariamente possedere biciclette particolarmente performanti.

GLI ITINERARI PREVISTI – Per quanto riguarda la copertura, vediamo quali sono gli itinerari previsti:

  1. ORIGINE: Porto, DESTINAZIONE: Piazzale della Libertà, LUNGHEZZA: 7 km. 
  2. ORIGINE: Porto, DESTINAZIONE: Fosso Sejore, LUNGHEZZA: 19 km. 
  3. ORIGINE: Borgo Santa maria, DESTINAZIONE: Baia Flaminia, LUNGHEZZA: 27km. 
  4. ORIGINE: Muraglia, DESTINAZIONE: Centro, LUNGHEZZA: 10 km. 
  5. ORIGINE: Santa Veneranda, DESTINAZIONE: Mare e Campus, LUNGHEZZA: 13 km. 
  6. ORIGINE: Pantano, DESTINAZIONE: Centro, LUNGHEZZA: 3,5 km. 
  7. ORIGINE: Borgo Santa Maria, DESTINAZIONE: Centro e Pentagono, LUNGHEZZA: 25 km. 
  8. ORIGINE: Borgheria, DESTINAZIONE: Centro, LUNGHEZZA: 5 km. 10
  9. ORIGINE: Villa San Martino, DESTINAZIONE: Centro, LUNGHEZZA: 8 km. 
  10. ORIGINE: Chiusa di Ginestreto, DESTINAZIONE: Tombaccia, LUNGHEZZA: 25 km. 
  11. ORIGINE: Cattabrighe, DESTINAZIONE: Centro, LUNGHEZZA: 12 km. 
  12. ORIGINE: Torraccia, DESTINAZIONE: Cuneo verde e Centro, LUNGHEZZA: 13 km. 
  13. ORIGINE: Torraccia, DESTINAZIONE: Muraglia, LUNGHEZZA: 10,5 km. 
  14. ORIGINE: Case Bruciate, DESTINAZIONE: Villa Ceccolini, LUNGHEZZA: 6 km. 
  15. ITINERARI DI RACCORDO, LUNGHEZZA: 16 km

In attesa del completamento del progetto, previsto entro quest'anno, speriamo che altre città possano prendere esempio da Pesaro. Grandi città inquinate come Milano, per esempio, ancora nel 2012 presentano una rete di piste ciclabili vergognosa, soprattutto se si considera che la poca pendenza e la larghezza delle strade si prestino davvero per lo sviluppo di una mobilità ecosostenibile, come quella delle bicicletta.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Acquisto auto

Acquisto auto: un italiano su due sceglierà elettriche e ibride

L’auto cambia colore: gli interni digitali saranno il 60% più leggeri

Auto a noleggio Goldcar: 3,4 milioni di multa per i graffi fantasma