Bergamo, strage di multe

Doppia stangata a Bergamo: nel 2012, già 87.500 multe. Più altre 32.000 per fine anno

13 settembre 2012 - 6:00

Gli automobilisti di Bergamo sfonderanno il muro delle 115.000 multe nel solo 2012. Sino al 31 agosto scorso, infatti, il bilancio provvisorio parlava di 87.000 verbali, cui vanno aggiunti i previsti 32.000 da qui a fine anno, come racconta l'ecodibergamo.

DATI UFFICIALI – I numeri della strage di multe sono ufficiali, avendoli appena sfornati l'assessore alla Mobilità Gianfranco Ceci in Consiglio comunale su richiesta delle minoranze, per alcune variazioni di bilancio tra cui figurano i 500.000 euro che la Polizia municipale ha preventivato per recapitare le stesse sanzioni (le spese di notifica). Ecco come s'era espresso  il commissario del PD Sergio Gandi: “Prima di esprimermi sulla delibera mi piacerebbe sapere come si è arrivati a una cifra del genere. Quante sono le contravvenzioni elevate? Quante quelle annullate prima della notifica? E quante tra quelle recapitate sono invece effettivamente da pagare? Non si può chiedere di esprimersi solo su un numero, senza mettere nella condizione di valutare l'entità di un problema che evidentemente c'è, ma su cui nessuno si è mai degnato di darci alcuna spiegazione”. Cui ha fatto seguito la risposta: un totale impressionante di 119.500 contravvenzioni con un incremento sul 2011 di 36.500 multe. Che frutteranno alle casse di Palafrizzoni ben 6 milioni di euro, cioè 2 in più dell'anno scorso. Un incremento che dipende dall'attivazione del sistema di videosorveglianza nel centro storico (la Zona a traffico limitato di Città alta): al 29 agosto le infrazioni erano 23.365 con 16.246 verbali già notificati, 1.535 dei quali annullati in autotutela.

PIÙ SICUREZZA? – Sono dati che sollevano diverse perplessità. Anzitutto, si dovrebbe capire se la cittadinanza è stata avvertita nei dovuti modi dell'attivazione delle nuove telecamere di controllo; secondariamente, ci si dovrebbe anche porre un problema che riguarda la segnaletica di preavviso: i cartelli che allertano della prsenza del Grande Fratello sono sufficienti, e posti in modo che possano essere letti agevolmente? La terza vera questione attiene alla sicurezza: parliamo di multe elettroniche, previste dal Codice della strada, che arrivano direttamente a casa del proprietario del veicolo pizzicato; sono verbali che faranno migliorare la sicurezza stradale e faranno calare lo smog? Alla fine, conta il calo del numero di incidenti, il miglioramento del traffico e della qualità dell'aria, un po' come per l'Area C di Milano: l'unica certezza è che l'amministrazione gode di incassi enormi, come mai in passato. Metà di questi soldi, come vuole la legge, verranno investiti a loro volta per migliorare la sicurezza stradale?

SITUAZIONE ANALOGA – Qualcosa di simile s'è verificato a Cremona, a fine agosto, per restare in Lombardia: riconoscimenti ai Vigili “cattivi”. Ossia 140 multe al mese come media per ottenere note di merito e relativo premio in denaro, in busta paga. Le schede di valutazione, permettono a chi raggiunge determinati obiettivi di accedere al fondo di produttività. Tra i criteri di valutazione, per la prima volta, il numero di multe da fare: per 350 euro lorde a fine anno, i 20 addetti devono totalizzare 140 multe al mese. Qui sta il problema analogo a quello di Bergamo: per la sicurezza stradale, per l'aria pulita e per snellire il traffico; oppure per le casse del Comune?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto nuove, prezzi sino a +24% rispetto al listino negli USA

Trasporto auto elettriche: servono navi speciali “antincendio”

Auto nuove: i sistemi di sicurezza fondamentali per Global NCAP