Benzema a 216 km/h col limite di 100: quando il calciatore si sente “sopra tutto e tutti”

L'attaccante del Real Madrid è stato pizzicato mentre, su una strada con il limite a 100 km/h, viaggiava a ben 216 km/h

4 marzo 2013 - 8:00

Karim Benzema è un calciatore francese di 25 anni, attaccante del Real Madrid: piuttosto rapido in campo, e a quanto pare fin troppo veloce quando guida l'auto. Infatti, è stato pizzicato da un autovelox a 216 chilometri all'ora in un tratto di strada in cui il limite era di 100, mentre girava in una zona di Madrid sulla sua Audi.

NON ERA SOLO – Il fatto risale al tre febbraio scorso: poche ore prima la squadra di Mourinho aveva perso contro il Granada in un match di Liga finito 0-1 per un autogol di Cristiano Ronaldo. Ma l'autovelox, al fianco dell'Audi, ha immortalato una Porsche che viaggiava a 260 chilometri all'ora e che, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe appartenere a un suo compagno di squadra. Il club madrileno però smentisce. Secondo il sito del quotidiano spagnolo Marca, Benzema rischia ora il ritiro della patente da 1 a 4 anni, oltre a una pena detentiva che va dai 3 ai 6 mesi, più una multa tra i 5 e i 400 euro al giorno per un periodo che va dai 6 ai 12 mesi. Comunque, poco per un calciatore che guadagna cifre elevatissime. L'attaccante avrebbe dovuto comparire martedì scorso davanti al magistrato, ma gli impegni sportivi del Real in Coppa del Re contro il Barcellona hanno fatto slittare l'audizione.

QUANTI CALCIATORI – Al di là dello specifico episodio Benzema, va evidenziato che – troppo spesso –  i calciatori si rendono protagonisti di episodi del genere in auto: quasi fossero “sopra tutto e tutti” per il solo fatto che guadagnano una montagna di quattrini, hanno fama e gloria. Viene in mente l'episodio di Bertolo (peraltro giocatore di caratura nettamente inferiore al francese), quando venne pizzicato ubriaco alla guida, è poi denunciato per oltraggio a pubblico ufficiale; oppure l'autogol del Bologna, coi pass disabili falsi, o Luca Toni, fermato in stato d'ebbrezza, o ancora un calciatore belga (Jonathan Legear) che qualche mese fa – ubriaco – ha sfondato la vetrina di un negozio a bordo della suo costosissima Porsche. Senza dimenticare che, nel 2008, l'allora portiere di Plymouth, Luke McCormick, distrusse la vita della famiglia Peak in un incidente stradale: era ubriaco fradicio e guidava a velocità folle. E come dimenticare Balotelli che, nel 2010, andava in giro con gli amici a Milano (a bordo di un'Audi R8), sparando con una pistola giocattolo?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Gli italiani fanno meno km degli altri automobilisti in Europa

Metano auto

Metano auto: aumento del contributo gestione bombole dal 1° ottobre

Come guadagnare un reddito extra dal proprio garage