Autovelox sulla via Emilia, si parte

AUTOVELOX fissi a Selva e al Piratello in funzione da gennaio. È l’assessore alla sicurezza Luciano Mazzini a confermare la tabella di marcia dei lavori per gli apparecchi elettronici che...

9 dicembre 2009 - 10:32

AUTOVELOX fissi a Selva e al Piratello in funzione da gennaio. È l’assessore alla sicurezza Luciano Mazzini a confermare la tabella di marcia dei lavori per gli apparecchi elettronici che verranno installati in via Emilia: uno al Piratello in direzione Bologna e due a Selva in entrambi sensi di marcia. Il via libera del prefetto ai nuovi autovelox era datato inizio ottobre, ma subito si era posto un problema che rischiava di allungare i tempi tecnici del progetto.
IN QUEI giorni infatti si discuteva in Parlamento di una possibile modifica al codice della strada, secondo la quale gli incassi delle sanzioni sarebbero dovuti andare al soggetto proprietario del tratto viario. In questo caso Anas, perché sia Selva sia il Piratello sono considerate località fuori dai confini del centro urbano. La possibile modifica al codice aveva fatto propendere l’amministrazione comunale a temporeggiare e a seguire l’evolversi della vicenda, prima di lanciarsi in un investimento di cui forse non avrebbe potuto godere i frutti. «Quell’ipotesi di modifica sembra essere tramontata — spiega Mazzini —. I motivi di sicurezza per cui avevamo deciso di montare gli autovelox rimangono, quindi abbiamo deciso di procedere con il progetto esecutivo. A gennaio possiamo ipotizzare che siano già montati e funzionanti».

UNA PORTA aperta però, l’assessore la tiene perché la modifica al codice della strada per ora accantonata potrebbe rientrare dalla finestra più avanti, nella versione della divisione dei compensi al cinquanta per cento tra il proprietario della strada e il titolare dell’autovelox. «In quel caso verificheremo con Anas come gestire i rapporti — dice Mazzini —. Si tratta di un ente con cui abbiamo sempre dialogato e troveremo la soluzione».

fonte

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

E-fuel insufficienti: copriranno il 2% delle auto ICE nel 2035

Telepass per pagare il Traghetto Stretto di Messina: come funziona?

San Gottardo: non siamo pronti agli incendi di camion elettrici