Autovelox: il giornale non basta

Autovelox: il giornale non basta Per segnalare un autovelox

Per segnalare un autovelox, occorrono cartelli specifici: non basta l'annuncio sulla stampa locale. Lo ha confermato la Cassazione

4 Dicembre 2012 - 06:12

Questa regoletta molto semplice proprio non viene digerita e assimilata dagli Enti locali: l'autovelox va segnalato con appositi cartelli. Tanto che la Cassazione (sesta sezione civile) è stata costretta a confermare il tutto con sentenza 21199 del 6 novembre 2012 (depositata il 28 novembre), spiegando che non basta l'annuncio sulla stampa locale.

VINCE IL CITTADINO – La Cassazione spiega infatti che non è valida la multa rilevata con l'autovelox se la presenza del rilevatore automatico era stata annunciata non attraverso l'apposita segnaletica; non è sufficiente pubblicare la notizia dell'installazione sugli organi di stampa locale. Così gli ermellini hanno accolto il ricorso di un automobilista multato a Castel di Sangro in provincia di L'Aquila. Eppure, in origine, il Tribunale aveva sì riconosciuto la mancanza di segnaletica indicante la presenza dell'apparecchiatura; però aveva ritenuto che l'annuncio dato su organi di stampa locale fosse una forma valida di comunicazione. Il tutto sulla base della circolare del 3 ottobre 2002 del ministero dell'Interno, Dipartimento della pubblica sicurezza, che al punto 7 (informazioni all'utenza) stabilisce: l'avviso dell'utilizzazione dei dispositivi può essere dato con qualsiasi strumento di comunicazione disponibile, e cioè attraverso pannelli a messaggio variabile, comunicati scritti o volantini consegnati all'utenza, annunci radiofonici o attraverso i media.

STRONCATURA – Ma la Cassazione, per fortuna, ha immediatamente stroncato questa strana interpretazione delle regole: il giudizio del Tribunale è sbagliato perché basato non sulla norma di legge bensì “su di una circolare ministeriale e, cioè, un atto che non costituisce fonte di diritto”. A questo punto, c'è da augurarsi che quanto ribadito dalla Cassazione serva da monito agli Enti locali, affinché tutte le norme sull'uso corretto degli autovelox vengano rispettate. Ricordiamo anche che la legge e la direttiva Maroni (che riassume 12 circolari ministeriali precedenti) stabiliscono con chiarezza le regole per usare gli autovelox: l'articolo 142, comma 6-bis, del Codice della strada impone che le postazioni di controllo per il rilevamento della velocità siano: preventivamente segnalate; ben visibili.

1 Commento

Luigi
17:19, 4 Dicembre 2012

Come mai vi chiamate Sicurauto?A me sembra che siete un incitamento alla velocità in auto. Ma lo sapete quanti morti ci sono all'anno a causa della velocità? Non dite mai una parola su questo , parlate sol di Autovelox, che cattivoni, prendono le molte a chi non rispetta il limite. E' giusto segnalare gli abusi ma la vostra campagna di disinformazione è veramente una vergogna.

X