Auto usate: anche a novembre il mercato è in calo

Le auto usate diventano sempre più convenienti ma rispetto al 2011 il mercato inizia a vacillare

13 dicembre 2012 - 9:50

Il mercato dell'usato ha fatto registrare un costante trend positivo negli ultimi 10 anni, ma dopo aver realizzato i desideri di milioni di automobilisti che non potevano permettersi un'auto nuova di zecca, inizia a incassare i colpi di un'economia in crisi, proprio come il nuovo.

VENDITE IN PICCHIATA – La consistenza dei numeri su cui si tiene vivo il mercato delle auto usate non sembrerebbe lanciare segnali d'allarme con oltre il doppio dei passaggi di proprietà auto rispetto alle prime iscrizioni delle auto nuove di fabbrica avvenute nel 2012. Se le immatricolazioni di auto nuove sono diminuite mediamente del 24,8% nel periodo gennaio-novembre 2012 rispetto all'anno precedente, con 1.762.055 auto vendute, l'auto usata fa registrare il calo più rilevante rispetto allo stesso periodo di osservazione limitato al solo mese di settembre, quando i passaggi di proprietà delle auto usate sono diminuiti del 22,1% da 402.110 a 313.442. Il settore dell'usato è da sempre una valida alternativa per chi con un budget limitato intravede la possibilità di guidare una vettura tecnologicamente più innovativa e sicura, ma la richiesta limitata ha spinto al ribasso anche il prezzo medio delle auto esposte in vetrina sui più noti canali di vendita online. Rispetto al mese di ottobre, infatti, il prezzo medio delle auto in vendita sul web è diminuito dell'1,05% arrivando a quota 12.874 euro, il più basso mai registrato dal 2010.

AUTO SEMINUOVE IN SALDO – Tra i segmenti più richiesti dagli utenti ai rivenditori professionisti crescono le preferenze di SUV (+9%), compatte e medie (+5%), monovolume (+3%) e sportive (+2%). L'acquisto dell'usato è sempre più condizionato dai nuovi modelli più sicuri ed efficienti lanciati sul mercato, ma il prezzo è il fattore decisivo che pone l'automobilista di fronte alla scelta più conveniente. E il motivo appare piuttosto evidente se consideriamo che, ad esempio, nella capitale un'Alfa Romeo giulietta diesel usata con 2 anni e qualche migliaio di chilometri alle spalle è più appetibile a circa 12 mila euro piuttosto che a oltre 22 mila dello stesso modello nuovo. Abbiamo verificato sul campo che nella stessa città, se l'acquisto mira più ai contenuti e alla sicurezza senza badare troppo alle doti dinamiche e al fascino, un'elevata offerta di utilitarie Opel usate a Roma soddisferebbe qualsiasi capriccio, complice forse l'attrazione verso il segmento B che non subisce alcun cambiamento rispetto al mese di ottobre.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Incidenti stradali strade più pericolose d’Italia

Incidenti stradali 2018: le strade più pericolose d’Italia nel rapporto ACI

Dispositivi anti abbandono 30 euro bonus

Dispositivi antiabbandono e omologazione: come stanno le cose?

Incentivi auto elettriche 2020

Incentivi auto elettriche 2020: la guida regione per regione