Auto nuova: noleggio a lungo termine o acquisto?

Per disporre di un'auto nuova sempre più spesso vengono proposte formule vicine al noleggio. Ma convengono oppure è meglio l'acquisto classico?

30 ottobre 2020 - 8:00

Comprare o non comprare, questo è il problema. Quella dell’acquisto di un’auto nuova è una pratica sempre più démodé perché, complice la crisi, accollarsi le tante spese che circondano l’acquisto non sempre è la scelta migliore. Non solo per le aziende, ma anche per i privati. Resta il fatto che c’è comunque chi preferisce poter avere la piena proprietà dell’auto che lo accompagna ogni giorno. Ma quanto conviene davvero comprare un’auto, ad esempio una Peugeot 3008, rispetto al noleggio a lungo termine o formule simili al leasing? Vediamo perché conviene e perché no.

NOLEGGIO A LUNGO TERMINE E LEASING: COSA CAMBIA

Il noleggio a lungo termine ha una durata che va dai 24 ai 60 mesi, l’auto viene scelta in ogni sua caratteristica dal cliente e viene consegnata nuova, acquistata su richiesta del cliente o ordinata alla casa costruttrice. Nella somma mensile versata sono compresi vari servizi, tra i quali l’assicurazione, l’immatricolazione e la messa in strada, la tassa di possesso e la manutenzione ordinaria e straordinaria. Il leasing, invece, è una sorta di affitto dell’auto, che possiamo riscattare una volta terminato il periodo specificato nel contratto mediante una maxi rata finale. Questa non terrà conto del valore dell’auto una volta estinto il periodo di “affitto”, ma del valore dell’auto nuova. Per rendere ancora più chiara la questione, è come se, la società di leasing, anticipasse l’intero valore dell’auto acquistata, ricevendo tramite le rate il “risarcimento”.

LA DIFFERENZA MAGGIORE TRA NOLEGGIO A LUNGO TERMINE E LEASING

Nella stragrande maggioranza dei casi con il leasing, le spese di manutenzione auto, assicurazione, bollo, soccorso stradale e qualsivoglia spesa accessoria, sono a carico del cliente, a differenza del noleggio auto a lungo termine. Inoltre, con il noleggio a lungo termine l’auto non deve essere obbligatoriamente acquistata, anche se c’è la possibilità, ma soprattutto non si subisce la svalutazione del mezzo. In alcuni casi, poi, non è richiesto neppure un versamento iniziale.

ACQUISTO DELL’AUTO: QUALI VANTAGGI

La lista dei vantaggi nell’acquisto di un’auto, in realtà, non è poi così lunga. Il vantaggio principale sta nel fatto che l’auto sarà a tutti gli effetti di proprietà fin da subito. Il valore intrinseco dell’auto sarà completamente a favore del proprietario, nonostante questo diminuisca già dall’uscita dell’auto dal concessionario. C’è da dire che questa potrebbe essere ancora la strada migliore da percorrere se non si utilizza in modo frequente l’auto, risparmiando quindi su spese di manutenzione e assicurazione. O ancora se si voglia acquistare un allestimento o modello particolare. E’ il caso più particolare e che probabilmente non riguarda la stragrande maggioranza degli automobilisti ma più la nicchia dei collezionisti, puntando sulla valutazione futura di un modello esclusivo.

E SE L’AUTO NUOVA È UN’ELETTRICA?

Negli ultimi tempi, le auto elettriche stanno diventando sempre più popolari, poiché permettono di risparmiare sui costi di gestione e sul carburante.

In effetti, chi decide di comprare un’auto elettrica può risparmiare sull’assicurazione e sul costo di benzina, diesel e gas, carburanti il cui costo è in netto aumento negli ultimi tempi. Da non sottovalutare, poi, il ridotto impatto ambientale che le auto elettriche hanno, salvaguardando l’eco-sistema.

Tuttavia, c’è da considerare il fatto che l’acquisto di un’automobile elettrica rappresenta un investimento importante. Non tutti possono permettersi di spendere una cifra elevata per acquistare un’auto plug-in hybrid o 100% elettrica. Si pensi ad esempio al costo delle auto Tesla, specialmente se acquistate nuove.

Allora, meglio acquistare o noleggiare a lungo termine un’auto elettrica? Anche in questo caso esistono diversi fattori da prendere in considerazione.

Sebbene un’auto elettrica, sia che si noleggi sia che si acquisti, richieda necessariamente di individuare i punti di ricarica per le batterie, il noleggio a lungo termine può riservare dei vantaggi. Oltre al fatto che le compagnie di noleggio che possono dare supporto al cliente, alcune società dispongono anche di convenzioni presso stazioni di ricarica a noleggio e altri servizi di questo genere. Quando si acquista un’auto con alimentazione elettrica invece, bisogna capire da soli dove poterla ricaricare, magari investendo denaro per costruire in casa o in garage un punto di ricarica.

Bisogna poi ovviamente considerare il costo del canone mensile rispetto al prezzo da pagare una tantum se si acquista un’auto elettrica. Qui la convenienza di una soluzione rispetto all’altra può variare da modello a modello. Per fare una scelta consapevole può essere utile, prima di valutare il noleggio a lungo termine di un’auto elettrica rispetto all’acquisto, affidarsi a un buon comparatore che offra entrambe le soluzioni.

Se si procede con l’acquisto di un’auto elettrica non bisogna pagare un costo mensile, a meno che non si ricorra a un finanziamento. Tuttavia, occorre mettere in preventivo altri costi ricorrenti come quello dell’assicurazione, del bollo auto e della manutenzione. Rispetto alle auto non elettriche, solitamente il costo dell’assicurazione per quelle elettriche è nettamente inferiore, ma va comunque considerato nella spesa totale e rapportato con il costo del canone di noleggio.

QUALE LA STRADA MIGLIORE

In definitiva, quindi, bisogna sempre analizzare i diversi casi e i relativi vantaggi. Siete professionisti, avete una partita IVA o un’azienda? La strada migliore potrebbero essere leasing o noleggio a lungo termine. La maggiore flessibilità dei servizi rende particolarmente conveniente un contratto che assicuri molti km e un ricambio costante del parco auto. Senza dimenticare che, qualora si voglia, si può riscattare l’intera proprietà dell’auto una volta scaduto il periodo di “affitto” o cambiare modello. Il noleggio a lungo termine può essere la soluzione più conveniente anche per i privati, che possono accedere a nuove auto con rate che variano a seconda di allestimenti e servizi accessori. L’acquisto di un’auto sembra essere, probabilmente, il percorso meno “remunerativo” per il privato, ma, come già detto, diventa l’unico “percorso” qualora vogliate investire su un particolare modello.

1 commento

Francesco
15:34, 7 febbraio 2018

Salve
ho avuto modo di avvicinarmi al mondo del noleggio grazie al portale di un mio amico http://www.autonoleggio.it
Grazie a questo sito sono riuscito a confrontare alcuni preventivi e scegliere il migliore.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

colonnine ricarica ue

Colonnine di ricarica con POS: la proposta del Parlamento UE

Blocco traffico Roma 4 dicembre 2022: orari e deroghe

Ricarica CCS vs NACS: la presa Tesla è “rischiosa” per i Costruttori